Leggi Offline:

00orbis

P. Stanisław Kwiatkowski, C.Ss.R. 1923-2006 – Polonia.

P. Stanisław Kwiatkowski, C.Ss.R. 1923-2006 .

Il redentorista P. Stanisław Kwiatkowski, 1923-2006, Polonia, Provincia di Varsavia, mentre predica al termine della missione prima di piantare la Croce a ticordo. È morto a 82 anni.

Dati ufficiali

  • Cognome = Kwiatkowski
  • Nome = Stanisław
  • Nazionalità = Polonia – (Provincia di Varsavia)
  • Nato = 22-Lug-1923
  • Morto = 16-Feb-2006
  • Professione = 08-Set-1940
  • Sacerdote = 16-Mag-1948

Il redentorista P. Stanisław Kwiatkowski, 1923-2006, Polonia, Provincia di Varsavia, mentre predica al termine della missione prima di piantare la Croce a ricordo. È morto a 82 anni. 

Un servizio di ORBIS, 1980.

La Missione redentorista
Il suo scopo è il rinnovamento interiore dei fedeli. Vorrei sottolineare un elemento: l’importanza che diamo alle verità eterne, delle quali trattiamo in due o tre prediche. Queste verità sono quelle più indicate per muovere la coscienza morale.
La Missione, tra noi, segue il metodo tradizionale con leggeri cambiamenti consigliati dalla situazione. Perciò si è portato alla sera quello che generalmente si svolgeva al mattino.
Abbiamo rinunciato al Rosario per dar tempo alla Messa. Vengono organizzate nuove cerimonie, come benedizioni varie: p. es. agli autisti, ecc.
Quanti fedeli partecipano? Dipende: nei piccoli centri la totalità. Nella città la situazione si complica. Però è certo che dapertutto le missioni sono più frequentate dei ritiri parrocchiali, tridui, novene e altre devozioni.
Questa è la prova decisiva in favore delle Missioni e che sono la base delle parole del Papa nella Catechesìs tradendae.

Difficoltà.
Ve ne sono e motivate.
Dopo una Missione molto partecipata in presenze e comunioni, alla domenica seguente la parrocchia torna alla situazione di prima. Bisogna inventare nuovi stimoli con nuove associazioni e dinamismo perché non venga frustrato il lavoro e l’entusiasmo della Missione per continuarla e irrobustirla.
Per questo durante la Missione promuoviamo Associazioni o Confraternite o centri o circoli… per la recita del Rosario, per il canto, per evitare l’alcoolismo, per fomentare l’apostolato dei laici sia nella partecipazione alla Messa come nelle opere di carità.
Questo, come è ovvio, esige che il Missonano sia sempre meglio preparato, in tutti questi aspetti, per mantenere, ringiovanire e rinvigorire le Missioni.
E continuare nel rinnovamento.

PP. Kwiatkowski e Madanowski

Orbis n.53 (1980, settembre-dicembre) pp. 70-71 .

_______

Vai alla pagina delle Biografie di Redentoristi

 

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Gennaio 31, 2017 at 12:05 am da Salvatore
Categoria: In memoriam
Tags: , ,