Leggi Offline:

3. L’AMORE DI MARIA PER NOI (II)

Nel Vangelo si parla dell’amore mostrato dall’eterno Padre nel consegnare alla morte per noi il suo stesso Figlio: Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito (Gv 3,16). La stessa cosa si potrebbe dire di Maria: “Maria ci ha tanto amati, da darci il suo Figlio unigenito”.

 Quando ce lo diede? Ce lo diede soprattutto […] ai piedi della croce, in quelle tre ore nelle quali assistette alla morte del Figlio. Allora, ad ogni istante, con sommo dolore e sommo amore per noi, sacrificava per noi la vita del Figlio. […]
Quanto dobbiamo essere riconoscenti a Maria per questo grande atto di amore, per il sacrificio, che lei fece con tanto dolore, della vita del Figlio, per ottenere a noi tutti la salvezza! Il Signore ricompensò largamente Abramo per il sacrificio del figlio Isacco, che egli stava per compiere. Ma noi come possiamo ricambiare Maria per la vita che ci ha donato del suo Gesù, figlio molto più nobile e amato del figlio di Abramo? […]

L’altro motivo per il quale siamo tanto amati da Maria è che noi siamo il prezzo della morte di Gesù. Se una madre vedesse un uomo riscattato dalla schiavitù a prezzo di tanti sacrifici e sofferenze da parte del figlio suo, per questa sola ragione in quale considerazione terrebbe questo servo! Maria sapeva bene che Gesù era venuto sulla terra soltanto per salvare noi miserabili, come dichiarò egli stesso: Sono venuto a salvare ciò che era perduto (Lc 19,10). E Gesù, per salvarci, non ha esitato a dare anche la vita per noi, facendosi obbediente fino alla morte (Fil 2,8). Se dunque Maria ci amasse poco, dimostrerebbe di stimare poco il sangue del Figlio, prezzo della nostra salvezza. […] Noi siamo sicuri che lei ci ama per il fatto che Gesù ci ha amati fino al punto da comprarci a caro prezzo.

Maria ama e aiuta tutti gli uomini, perché tutti sono stati redenti da Gesù. San Giovanni la vide vestita di sole: Nel cielo apparve un segno grandioso: una donna vestita di sole (Ap 12,1). E’ detto “vestita di sole” perché, come nessuno sulla terra può sfuggire al calore del sole (cf. Sal 18,7), così nessun essere vivente della terra rimane escluso dall’amore di Maria.
Chi mai potrà comprendere la sollecitudine di questa Madre amorevole verso tutti noi? Essa, dice sant’Antonino, “offre e dispensa a tutti la sua misericordia”, poiché ha desiderato e cooperato alla salvezza di tutti. […]
Il devoto Bernardino de Bustis  dice che Maria “vuole beneficarci e dispensarci grazie più di quanto noi desideriamo riceverle”. Sant’Alberto Magno applica a Maria le parole della Sapienza: Previene quanti a lei ricorrono, per farsi da loro trovare prima che la cerchino (Sap 6,13). E’ tanto grande, scrive Riccardo di San Lorenzo, l’amore di Maria per noi che, non appena scorge le nostre necessità, viene a soccorrerci prima ancora che noi le chiediamo aiuto. […]
Ora, se Maria è cosi buona con tutti, anche con gli ingrati e i negligenti che l’amano poco e poco ricorrono a lei, quanto più sarà amorevole verso quelli che l’amano e la invocano spesso! Facilmente si fa trovare da quelli che l’amano (Sap 6,12 Vg). Da essi Maria si fa trovare piena di pietà e di amore, perché non può non amare chi l’ama: Io amo coloro che mi amano (Pr 8,17). E benché essa ami tutti gli uomini come suoi figli, tuttavia essa riconosce e ama in modo particolare coloro che più teneramente l’amano. […]
Maria dolcissima, beato chi ti ama!
(da Le Glorie di Maria, Parte I, I, 3) 

Ogni giorno un’immagine di Maria

"Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito" (Gv 3,16). - Ugualmente si potrebbe dire di Maria: “Maria ci ha tanto amati, da darci il suo Figlio unigenito”.

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Maggio 3, 2011 at 12:05 am da Salvatore
Categoria: Le Opere, Preghiere di S. Alfonso
Tags: ,