Leggi Offline:

9 settembre
EFFEMERIDI C.Ss.R = * 1732. Le due grandi tentazioni di Sant’Alfonso.

* 1732. Le due grandi tentazioni di Sant’Alfonso.

Due mesi prima della fondazione della Congregazione a Scala, S. Alfonso dovette subire un ultimo assalto da parte del padre circa la sua vocazione.
Don Giuseppe non aveva mai pensato che il suo Alfonso potesse allontanarsi dalla città di Napoli. L’idea di questa separazione gli spezzava il cuore.
Un pomeriggio, sant’ Alfonso, esausto per la stanchezza, si era ritirato in camera per prendere un po’ di riposo.  Don Giuseppe venne a fargli visita, gli occhi pieni di lacrime. Lo prese tra le braccia ed esclamò singhiozzando: «Figlio mio, figlio mio, perché vuoi abbandonarmi? Che ho fatto dunque ché mi procuri un sì grande dispiacere? Non mi aspettavo di essere così trattato da te!».
E stringendolo al cuore: «Abbi pietà di me, non mi abbandonare». Questo abbraccio di un padre disperato durò tre ore. Alfonso superò la tentazione, ma provò in quel momento tale tristezza che non poteva pensarci senza rabbrividire. Soltanto alla fine della vita confidò questa scena al confessore.

Sant’Alfonso dovette subire la seconda prova quando i primi compagni l’abbandonarono. Era il Venerdì Santo. I migliori amici, quelli che avevano lasciato tutto per seguirlo, lo lasciarono solo sulla collina di Scala. Già sentiva i sogghigni degli avversari di Napoli quando avrebbero appreso la rovina. Fu un momento di inesprimibile angoscia, che non dimenticò mai.
Nella vecchiaia, confessava al P. Corsano, suo confessore, che aveva provato due grandi tentazioni nella sua vita: la prima, al momento di lasciare Napoli, quando si vide per tre ore tra le braccia di suo padre; e la seconda, cinque mesi dopo, al momento del crudele abbandono di cui abbiamo appena parlato.
Senza il voto fatto nelle mani del Falcoia di restare fedele alla vocazione, anche se tutti lo avessero abbandonato, l’Istituto sarebbe fallito.
P. BERTHE. Vita di Sant’Alfonso, I, p. 112 e 137.

Una rara e antica immagine che ritrae l’abbraccio del papà di S. Alfonso: “Figlio, non mi abbandonare!”

____________________

Collage fotografico che presenta Scala nel 1732-1733, gli anni dell’inizio dell’Istituto.

 _______________________________

Pensiero e testimonianza sulla virtù del mese nelle SPIGOLATURE
MORTIFICAZIONE = 9 settembre
APRI

 

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Settembre 9, 2019 at 12:03 am da Salvatore
Categoria: Memoriale calendario, Profili biografici
Tags: