Leggi Offline:

29 ottobre
Un’anima dissipata è come una piazza aperta e non custodita; non vi è distrazione che non vi abbia l’ingresso, e fatto sera si ritrova carica di mille mancanze, né sa come e quando le ha commesse. (S. Alfonso in Tannoia: Vita di S. Alfonso, lib. II cap. LVI, pag. 336, Torno I – Napoli 1792).

  • S. Alfonso non soffriva che taluno fosse disoccupato o andasse vagando per la casa. Perciò volendo fomentare tra i soggetti il raccoglimento e l’amore alla solitudine prescrisse al mattino il silenzio camerale, al giorno, dopo pranzo il silenzio piccolo, che deve durare tre ore in onore della passione di Gesù Cristo e la sera, suonando l’Angelus Domini, il silenzio grande, che deve durare fin dopo la meditazione del mattino.

Da “Spigolature“, a cura di P. Pompeo Franciosa, 1987.

Un angolo della Biblioteca storica della Casa di Ciorani (SA). Qui S. Alfonso e i primi redentoristi, in pieno silenzio e raccoglimento, sui testi sacri si preparavano alla predicazione.

Dal Calendario storico C.Ss.R.

  • 29 ottobre 1732 = Dal 28 ottobre al 2 novembre, S. Alfonso partecipa alla missione nella chiesa dello Spirito Santo a Napoli. Nel frattempo sta preparando la sua partenza verso Scala. In uno di questi giorni, avviene l’incontro con suo padre che lo abbraccia e si lamenta dei fatto che lo voglia abbandonare.
  • 29 ottobre 1790 = Prima riunificazione della Congregazione. 

Rara immagine, anche se non buona, del papà di S. Alfonso che si riconcilia con il figlio, dopo averlo ascoltato alla chiesa dello Spirito Santo in Napoli.

 

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Ottobre 29, 2011 at 1:00 am da Salvatore
Categoria: Memoriale calendario, temi
Tags: ,