Leggi Offline:

PreghieraContinua08

20ª settim. TO. –  Domenica – La fede dei poveri.
O donna, grande è la tua fede; ti avvenga come desideri (Mt 15,27-28).

• O Dio, sii a noi propizio e ci benedici, fa’ risplendere il tuo volto su di noi. Si conosca così la tua condotta sulla terra, la tua salvezza fra tutti i popoli.
Ti lodino i popoli, o Dio; ti lodino i popoli tutti quanti. Gioiscano e giubilino le nazioni, perché tu giudichi il mondo con giustizia; tu guidi con rettitudine sulla terra i popoli e le nazioni.
(Salmo 67, 2‑5).

 ________________

• O Dio creatore, tu hai aperto gli occhi del nostro cuore, perché conoscessimo te, che sei il solo Altissimo nei cieli, il Santo che riposi tra i Santi. Tu umili l’orgoglio dei superbi, sconvolgi i progetti dei popoli, esalti gli umili, e umìli i superbi.‑
Tu arricchisci e impoverisci, uccidi, salvi, e dai la vita; l’unico benefattore degli spiriti, e Dio di ogni carne. Tu scruti gli abissi, osservi le opere umane, soccorri chi è in pericolo, e salvi chi non ha speranza. Creatore e custode di ogni spirito, tu moltiplichi le genti sulla terra, e tra tutti hai eletto coloro che ti avrebbero amato, per Gesù Cristo il diletto Figlio tuo, per cui opera ci hai educati, santificati, innalzati…
Ti preghiamo o Signore, sii il nostro soccorso e il nostro sostegno; salva chi, tra noi, è tribolato, abbi pietà degli umili, rialza i caduti, mostrati ai bisognosi, guarisci gli infermi, riconduci ‑chi si è allontanato dal tuo popolo, sazia gli affamati, libera i nostri prigionieri, solleva i deboli, consola i pusillanimi; tutte le genti conoscano che tu sei l’unico Dio, e che Gesù Cristo è tuo Figlio e noi siamo il tuo popolo e le pecore del tuo gregge.
(S. Clemente Romano, 1 Corinzi 59)

_______________
da “Intimità divina”
Roma 1992

Mio Creatore e Redentore, tu mi hai dato il cuore per amarti, ed io l’ho così male impiegato; ho amate le creature, e non ho amato te, che hai dato la vita per me! Invece d’amarti, quante volte ti ho offeso, ti ho disprezzato, ti ho voltate le spalle! Gesù mio, me ne pento, me ne dispiace con tutto il cuore. Tu mi hai dimostrato grandi segni del tuo amore, vorrei anche io prima di morire dimostrarti qualche segno dell’amor mio.

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Agosto 17, 2014 at 12:01 am da Salvatore
Categoria: Liturgia e devozioni, Preghiere di S. Alfonso
Tags: