Leggi Offline:

Tempo Ordinario 7a settimana, domenica – Perché siate figli del vostro Padre celeste.
Signore, tu sei compassionevole e benigno, longanime e grande nell’ amore (Sl 103, 8)
.

• Niente nella natura ti assomiglia di più, o dolcissimo Gesù Cristo, di colui che si mostra clemente verso i suoi nemici malevoli e dannosi; poiché colui che ama il suo nemico, imita te, che ci amasti quando eravamo ancora tuoi nemici; e non soltanto ci amasti, ma volesti anche morire per noi di una morte ignominiosa, e pregasti per i tuoi crocifissoci.
Tu ci comandasti di amare i nostri nemici, dicendo: « Amate i vostri nemici, e fate del bene a coloro che vi odiano ». Ed ecco la ricompensa che prometti: « Affinché siate figli del Padre vostro, che è nei cieli ».

O Signore Gesù Cristo, che per natura sei sempre disposto alla pietà e al perdono, una sola è la massima prova della vera carità: amare chi ci è contrario ed impedisce le nostre opere buone… Ti voglio confessare con il cuore e con la bocca di esser vissuto empiamente e di essere stato privo, per mia malizia e cattiveria, della vera carità. E fra gli altri pensieri ed azioni, o Signore, che malamente concepii e feci, c’è che odiai il mio nemico. Ebbi del risentimento verso molti, e a tale sentimento diedi libero sfogo nel mio cuore e nella mia volontà…

Aiutami, o piissimo Signore Gesù Cristo, e per il tuo benedetto e misericordioso amore, concedimi perdono, affinché io emendi la mia vita miserabile e ami te e gli altri per amor tuo, così che questo amore non venga mai meno, ma si perpetui nella vita eterna.
(R. Giordano, Contemplazioni sull’amore divino 32, p 134‑6).

_______________
da “Intimità divina”
Roma 1992

Oh che bella speranza ha di esser perdonato da Dio, chi perdona uno che l'ha offeso! Ha la promessa di Dio stesso. Ma chi all'incontro vuol vendicarsi, come mai può pretendere il perdono dei suoi peccati? (S.Alfonso).

Oh che bella speranza ha di esser perdonato da Dio, chi perdona uno che l’ha offeso! Ha la promessa di Dio stesso. Ma chi all’incontro vuol vendicarsi, come mai può pretendere il perdono dei suoi peccati? (S.Alfonso).

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Febbraio 23, 2014 at 12:01 am da Salvatore
Categoria: Liturgia e devozioni, Preghiere di S. Alfonso
Tags: