Leggi Offline:

19 ottobre = Sentire con la Chiesa
Signore, che io serva la Chiesa tua sposa da te amata e per la quale hai dato te stesso (Ef 5, 25).

• In mezzo all’infuriare delle onde la tua Chiesa, o Signore, fondata sulla, roccia degli Apostoli, rimane stabile e continua a resistere sul suo incrollabile fondamento contro gli assalti furiosi del mare. E’ battuta dalle onde ma non squassata; gli elementi sconvolti del mondo l’assaltano spesso con grande fragore, ma essa è, per coloro che soffrono, il porto sicuro della salvezza.
Ma se è sballottata sul mare, la Chiesa corre sui fiumi… Sono i fiumi che scaturiscono dal seno di colui che si è dissetato a te, o Cristo, e ha ricevuto lo Spirito…
C’è anche un fiume che si riversa negli uomini di Dio come un torrente… Colui che ne riceve l’abbondanza, come Giovanni l’evangelista, o come Pietro e Paolo, leva la sua voce; e come gli Apostoli con la loro predicazione hanno diffusa la parola del Vangelo fino alle estremità della terra, anch’egli comincia ad annunciarti, Signore Gesù.
O Cristo, fa’ che i tuoi ministri raccolgano la tua acqua…, che riempiano di quest’acqua il loro spirito, perché la loro terra ne sia irrorata, vivificata dalle proprie sorgenti… Colui che è colmato, poi, può irrigare gli altri… Che la loro parola scorra dunque abbondante, pura, trasparente. Così faranno giungere alle orecchie del tuo popolo un insegnamento spirituale pieno di dolcezza.
(S. Ambrogio, Lettere 2, 1‑2.4‑5)

 ______________

• Gloria a te, Chiesa di Cristo, città santa, Gerusalemme nuova, che discendi a noi dal cielo come la sposa oggetto delle compiacenze del suo sposo. Udimmo la tua voce potente ripetere a noi questa parola celeste: « Dio viene a porre la sua abitazione tra gli uomini, dimorerà con essi ed essi saranno suo popolo e Dio stesso sarà con loro ».
Cristo è la pienezza di Dio, e tu, Chiesa santa, sei la pienezza di Cristo; Cristo ci rivela Dio, e tu ci riveli Cristo. Cristo ci dà Dio, e tu ci dai Cristo. Cristo risale nel seno del Padre, e tu incorporata a Cristo, unita a lui mediante il suo Santo Spirito, vi risali con lui.
Che grandiosa unità! Che meravigliosa santità! … O Chiesa, tu sei il compimento di Cristo, e con Cristo sei la pienezza di Dio!
D. Mercier, La vita interiore 6, p. 508

_______________
da “Intimità divina”
Roma 1992

Ringraziamo incessantemente il Signore di averci fatti nascere ed allevare in grembo della chiesa cattolica. - O Dio, come potrò io ringraziarti per avermi illuminato colla santa fede? La bellezza della nostra santa fede compare sì bella, che io ne muoio d'amore. - S. Teresa, stando in morte, tutta si consolava dicendo: Muoio figlia della santa chiesa... (S.Alfonso).

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Ottobre 19, 2012 at 12:01 am da Salvatore
Categoria: Liturgia e devozioni, Preghiere di S. Alfonso
Tags: ,