28 gennaio
Dobbiamo vestirci degli ornamenti della luce e mettere in armonia la verità del credere con la santità dell’operare e vivere con la integrità di costumi che conviene agli operai evangelici che camminano nel pieno meriggio della fede. E così renderemo al nostro Divin Redentore luce per luce…
Saremo luce materiale del mondo, cioè del prossimo, soccorrendolo per quanto è da noi, nelle sue necessità corporali. Saremo sua luce intellettuale istruendo nelle scienze umane la gioventù che si ammette nell’Istituto. Saremo infine luce spirituale del mondo mediante l’esercizio del nostro ministero apostolico… (P. Giuseppe M. Leone, 1829-1907,  Manoscritto in  Arch. prov. red. Napoli – Fondo Postulazione).

(da “Spigolature“, a cura di P. Pompeo Franciosa, 1987)

P. Alessandro Di Meo, redentorista (1726-1786)