Leggi Offline:

P. Rosario Ottavio Rizzo (1942-2011) – Italia.

_________________

In memoria di P. Rosario Rizzo

A distanza di una settimana dalla morte del P. Giuseppe Ciarletta, un altro redentorista dell’Italia Meridionale ritorna alla Casa del Padre l’11 giugno. Ne dà notizia con lettera circolare il P. Provinciale, Davide Perdonò.

Lunedì 13 giugno u.s. nella chiesa Parrocchiale “Ecce Homo” in Palermo-Uditore, alle ore 10.00 si sono tenuti i funerali del p. Rizzo Rosario Ottavio. La celebrazione è stata presieduta dal Superiore Provinciale, p. Davide Perdonò alla presenza dei Confratelli della Comunità di Uditore, di Agrigento e di numerosi fedeli della parrocchia che con la loro partecipazione hanno voluto, nella preghiera, dare l’ultimo saluto a questa terra al confratello che da più di 6 anni, con generosità e dedizione ha esercitato il suo ministero sacerdotale,  in mezzo a loro.
Dopo i funerali la salma è stata trasferita a Brivadi di Ricadi (VV), suo paese natale, e qui, prima della tumulazione, nella chiesa parrocchiale si è celebrata una Eucaristia di suffragio . La concelebrazione alla presenza dei parenti e di molti fedeli è stata presieduta da P. Sorrentino Gennaro, superiore e parroco nella comunità di Palermo,  insieme  a confratelli delle Comunità di Tropea , di Schiavonea, e al  parroco di Brivadi don Tommaso Fiammingo; era presente anche il cugino don Pasquale Russo, parroco di Ricadi.

La foto di P. Rosario sulla bara, durante le esequie.

Il p. Rosario, figlio di Giuseppe e Andrizzi Maria è  nato a Brivadi di Ricadi (VV). Era ottavo di sei figli maschi e tre femmine. La sua era una famiglia di contadini  semplici e timorati di Dio che hanno incoraggiato sia la sua vocazione che quella di una figlia divenuta suora battistina , suor Tarcisia, e morta in Zambia (Africa) dopo 30 anni vita missionaria.
Entra nell’educandato di Lettere il 06.01.1955 accolto dal Direttore p. Battigaglia Gerardo . Il noviziato lo trascorre a Ciorani sotto la guida del Maestro p. Luigi Romano. Dopo la professione temporanea, avvenuta il 29.09 1961, trascorre un breve tempo del 1° anno di studentato a S. Angelo a Cupolo (BN) sotto la guida del Prefetto p. Vincenzo Cataldo  per poi passare al Colle S. Alfonso, insieme ad altri 9 compagni.

Negli anni di studentato, trascorsi prima sotto la guida del p. Vincenzo Sorrentino e   poi del P. Domenico Barillà che si sono alternati come prefetti, il p. Rosario si mostra attento amante dello studio delle lingue e della psicologia, con carattere un po’ schivo e timido. Emette la professione perpetua il 29.09 1964. Il 23. 10.1966 riceve la tonsura e gli ordini minori da mons. Roatta. Il 04 novembre 1968 riceve il suddiaconato da mons. Savino e il 05 dicembre dello stesso anno riceve il diaconato  da mons. Zama. Il 16. 07. 1969 viene ordinato sacerdote , nella chiesa di S. Michele al Colle S. Alfonso, insieme ad altri 9 confratelli da mons.. G. Mojaski Perrelli.

I suoi primi due anni di sacerdozio li trascorre nella comunità di Pagani  con l’incarico di vice parroco, professore di religione alle scuole medie, assistente del gruppo giovanile e cappellano delle suore Francescane dell’Immacolata. Stando a Pagani porta a termine il V° anno  di teologia alla Facoltà Pontificia “S. Luigi” di Posillipo (NA) per il dottorato in teologia, lavorando per la sua tesi sulla “Caratteristica della spiritualità alfonsiana”.  Altro studio da lui fatto in questa epoca è quello sul “Cristocentrismo nella dottrina spirituale di S. Alfonso”. Frattanto era iscritto anche all’Istituto Orientale di Napoli per il dottorato in Letterature e lingue d’Europa Occidentale, con la specializzazione in inglese.

L’8 maggio 1972 inizia il suo apostolato in Argentina, aprendo la fondazione di una casa Redentorista a Mendoza, insieme a P. Benito Sellitto. Stando a Mendoza ha esercitato l’attività di docente insegnando “Cristologia”: nell’università cattolica dei vescovi argentini; nell’istituto del Profesorado San Pedro Nolarco; nell’Istituto de Formacion Teologica. Ha tenuto un corso di “Introduzione generale alla Bibbia” nell’Istituto Catechistico Diocesano. A San Juan (città a 167 Km da Mendoza) ha tenuto dei corsi su: “Creazione”,“Grazia”ed“Escatologia.
P. Rizzo ha alternato l’attività di insegnamento con la predicazione di ritiri spirituali a religiose, consacrate laiche e gruppi di laici, principalmente giovani e con la predicazione di piccole missioni in zone rurali.
Il resto del tempo disponibile l’ha dedicato a collaborare con il P. Sellitto nella pastorale parrocchiale. Nella nostra parrocchia di Cristo Re egli ha dato vita alla confraternita del Perpetuo Soccorso, elaborandone gli statuti e dirigendola.

Una volta lasciato l’insegnamento si è dato totalmente alla predicazione itinerante delle missioni popolari e ritiri spirituali. Le missioni popolari le ha svolte nella nostra diocesi e in moltissime altre dell’Argentina, organizzate e dirette generalmente dai Redentoristi argentini  della provincia di Buenos Aires , e alcune dai Padri Redentoristi polacchi della vice-provincia di Resistencia.
Ha organizzato e diretto due missioni  nella  parrocchia a noi affidata. Anche la missione tenuta dai laici missionari fu preparata e diretta da lui.

Con i Redentoristi argentini ha condiviso alcune assemblee e ritiri annuali ad ha frequentato due corsi di Spiritualità Redentorista. Ha dettato il primo corso di spiritualità Redentorista  a tutti i formandi e formatori Redentoristi in Cile e il secondo corso di spiritualità redentorista in Cile per tutti i Redentoristi come programma della loro formazione permanente. Ha lavorato nella pastorale giovanile ed è stato animatore vocazionale nella comunità.

Ha organizzato, diretto e predicato due missioni popolari nelle carceri di Mendoza. In città e piccoli paesi ha predicato oltre 40 missioni popolari  e novene missionarie in zone rurali. Ha lavorato nella zona desertica di Guanacalhe prima ancora che fosse affidata a noi Redentoristi. Ha partecipato a due Congressi missionari, uno in Cile e l’altro in Argentina e corsi di aggiornamento pastorale. Nel triennio (1993-1996) viene nominato superiore della Comunità Redentorista di Mendoza.

Con la consegna ai Confratelli argentini della Casa di Mendoza il p. Rizzo preferisce rientrare in Italia e viene assegnato alla comunità di Palermo che raggiunge a dicembre del 2005: qui per più di 6 anni ha espletato il suo ministero sacerdotale come vice parroco.

In seguito a degli accertamenti alla tiroide gli viene riscontrato un tumore all’esofago. Mercoledì 08 giugno viene operato, con esito positivo, e tutto lasciava ben sperare. Sabato 11 giugno, intorno alle ore 5 del mattino muore in seguito ad arresto cardiaco.

Il Signore che, con tanto amore, ha servito nei più poveri ed abbandonati lo accolga a godere la visione beatifica del suo volto nella Gerusalemme celeste.
Invitando tutti voi a pregare in suffragio dell’anima del nostro caro confratello, vi saluto fraternamente

Pagani 14/06/2011

In Gesù Redentore
p. Davide Perdonò
Superiore provinciale

Guarda il video delle esequie

Get the Flash Player to see this content.

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Giugno 16, 2011 at 12:18 pm da Salvatore
Categoria: In memoriam, Istituto redentorista
Tags: ,