Leggi Offline:

biografielogopdf

P. Fulgencio Sáiz García, C.Ss.R. 1924-2016 – Spagna

P. Fulgencio Sáiz García, C.Ss.R. 1924-2016.

Il redentorista P. Fulgencio Sáiz García, C.Ss.R. 1924-2016 – Spagna, Provincia di Madrid. Om gioventù aveva avuto formazione ed esperienze significative (Alphonsianum in Roma, IAPLA a Madrid; professore nel giovenato nei suoi anni giovanili e interessante vita missionaria in Messico). Di carattere gioviale, è morto a 92 anni.

Il redentorista P. Fulgencio Sáiz García, 1924-2016 – Spagna, Provincia di Madrid. In gioventù aveva avuto formazione ed esperienze significative (Alphonsianum in Roma, IAPLA a Madrid; professore nel giovenato nei suoi anni giovanili e interessante vita missionaria in Messico). Di carattere gioviale, è morto a 92 anni.

Dati Ufficiali

  • Cognome = Sáiz García
  • Nome = Fulgencio
  • Nazionalità = Spagna – (Provincia di Madrid)
  • Nato = 16-Gen-1924
  • Morto = 31-Mar-2016
  • Professione = 24-Ago-1943
  • Sacerdote = 20-Feb-1949

Il redentorista P. Fulgencio Sáiz García, C.Ss.R. 1924-2016 – Spagna, Provincia di Madrid. Di carattere gioviale, è morto a 92 anni.
L’itinerario della sua vita è stato ricco e vario nei 67 anni di sacerdozio e 72 di professione: fu un uomo colto, che ha avuto una formazione significativa (Alphonsianum in Roma, IAPLA a Madrid; professore nel giovenato nei suoi anni giovanili e interessante vita missionaria in Messico) e con bel gusto ha coltivato la poesia,  lasciando alcune rime interessanti.
Ha avuto un funerale solenne presieduto dal P. Provinciale. L’omelia è stata tenuta dal  P. Rafael Alonso che sua omelia ha ricordato un aneddoto avvenuto durante un incontro di comunità a Vigo: “Qualcuno disse: “Se tutti noi dobbiamo morire … ” E subito p Saiz con spirito faceto rispose: “Si,tu  parla per te”. E aveva ragione, perché il destino del cristiano non è la morte, ma la vita.
E fu così che, il 31 marzo alle 16:15, p Saiz è morto in pace, possiamo dire che tra le braccia di Fratello Silvino. Una morte attesa, a 92 anni.
Negli ultimi giorni era molto depresso: rifiutava di mangiare, e stava perdendo anche la voglia di vivere.
Ma ogni giorno, fino all’arrivo dell’ agonia, è stato nella sua sedia a rotelle a partecipare all’Eucaristia; e fino a due giorni prima si sforzò di alzare il braccio nel tempo della consacrazione.
Aveva raggiunto Astorga 2006 e rimase sempre con il suo stile di battute e detti gustosi. Amava la vita comunitaria; gli piaceva di partecipare a tutti gli  incontri e riunioni.

(Profilo tratto dal Bollettino spagnolo NER,
NER-625-aprile-2016, p.7-8)

___________     Leggi il file pdf   in spagnolo

 Se hai bisogno del traduttore

Vai alla pagina delle Biografie di Redentoristi

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Gennaio 2, 2017 at 12:06 am da Salvatore
Categoria: In memoriam
Tags: , , , ,