Leggi Offline:

L’annuncio della Parola oggi

            • 1. Vangelo e riflessione della 19ma domenica TO_C : “Anche voi tenetevi pronti”.
            • 2. Video-riflessione  di Giuseppe De Nardi su Lc 12,32-48 – da YouTube.
              3. Video -Paolo Curtaz – Commento al vangelo  di oggi
              – da YouTube.
            • 4a. Video -Suor Cristina – Blessed be Your Name – Giornata Mondiale della Gioventù 2016 – da YouTube.
            • 4b. Video – W. A. Mozart (KV 141): Te Deum laudamus – da YouTube.
            • 5. Video – Il “Maio” di Santa Filomena a Mugnano del Cardinale – da YouTube.
            • 6. Video C.Ss.R. – I luoghi di S. Alfonso: Santa Maria dei Monti a Scala – da YouTube.
            • 7. S. Alfonso = Il peccato e la grazia. 

_________

“La parola di Dio dimora in voi che avete vinto il maligno” (1Gv, 2,14).

1. Vangelo e riflessione della 19ma domenica TO_C – Lc 12,32-48.
“Quello che hai preparato, di chi sarà?”.
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Non temere, piccolo gregge, perché al Padre vostro è piaciuto dare a voi il Regno.
Vendete ciò che possedete e datelo in elemosina; fatevi borse che non invecchiano, un tesoro sicuro nei cieli, dove ladro non arriva e tarlo non consuma. Perché, dov’è il vostro tesoro, là sarà anche il vostro cuore.
Siate pronti, con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese; siate simili a quelli che aspettano il loro padrone quando torna dalle nozze, in modo che, quando arriva e bussa, gli aprano subito.
Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli; in verità io vi dico, si stringerà le vesti ai fianchi, li farà mettere a tavola e passerà a servirli. E se, giungendo nel mezzo della notte o prima dell’alba, li troverà così, beati loro!
Cercate di capire questo: se il padrone di casa sapesse a quale ora viene il ladro, non si lascerebbe scassinare la casa. Anche voi tenetevi pronti perché, nell’ora che non immaginate, viene il Figlio dell’uomo».
Allora Pietro disse: «Signore, questa parabola la dici per noi o anche per tutti?».
Il Signore rispose: «Chi è dunque l’amministratore fidato e prudente, che il padrone metterà a capo della sua servitù per dare la razione di cibo a tempo debito? Beato quel servo che il padrone, arrivando, troverà ad agire così. Davvero io vi dico che lo metterà a capo di tutti i suoi averi.
Ma se quel servo dicesse in cuor suo: “Il mio padrone tarda a venire”, e cominciasse a percuotere i servi e le serve, a mangiare, a bere e a ubriacarsi, il padrone di quel servo arriverà un giorno in cui non se l’aspetta e a un’ora che non sa, lo punirà severamente e gli infliggerà la sorte che meritano gli infedeli.
Il servo che, conoscendo la volontà del padrone, non avrà disposto o agito secondo la sua volontà, riceverà molte percosse; quello invece che, non conoscendola, avrà fatto cose meritevoli di percosse, ne riceverà poche.
A chiunque fu dato molto, molto sarà chiesto; a chi fu affidato molto, sarà richiesto molto di più».

_________________

2. Video-riflessione di Giuseppe De Nardi su Lc 12,32-48  di Telepace Holy Land TV (dur. 6,18) – da YouTube.

3. Video – Paolo Curtaz – Commento al vangelo dell’11 agosto 2019 (dur. 11,08) – da YouTube.

_________________

4a. Video – Suor Cristina – Blessed be Your Name – Giornata Mondiale della Gioventù 2016 (dur. 3,48) – da YouTube.

_________________

4b. Video – W. A. Mozart (KV 141): Te Deum laudamus di golkiper1989 (dur. 7,55) – da YouTube.

_________________

5. Video – Il “Maio” di Santa Filomena a Mugnano del Cardinale di OttoChannel (dur. 14,28) – da YouTube.

_________________

6. Video C.Ss.R. – I luoghi di S. Alfonso: Santa Maria dei Monti a Scala di Giassi Video (dur. 11.05) – da YouTube.

_________________

7. Un insegnamento di S. Alfonso.
Il peccato e la grazia.

♦ San Leone Magno afferma che Gesù Cristo, con la sua morte, ci ha procurato un bene più grande del danno procurato dal demonio con il peccato di Adamo: “Abbiamo acquistato in Cristo molto più di quanto, per l’odio del diavolo, avessimo perduto”.
♦ Questo lo dice chiaramente l’Apostolo nella lettera ai Romani: Il dono non è come la caduta… Laddove è abbondato il peccato, ha sovrabbondato la grazia (Rm 5,15.20). Ugo di san Caro spiega: “La grazia di Cristo ha più efficacia del peccato”. Non c’è paragone, dice l’Apostolo, tra il peccato dell’uomo e il dono che ci ha fatto Dio, donandoci Gesù Cristo. Il delitto di Adamo fu grande, ma molto più grande è stata la grazia che ci ha meritato Gesù Cristo con la sua passione. Io sono venuto perché abbiano la vita, e l’abbiano in abbondanza (Gv 10,10). “Io sono venuto nel mondo, dichiarò il Salvatore, perché gli uomini morti con il peccato ricevano, per mezzo mio, non solo la vita della grazia, ma una vita più abbondante di quella che, per la colpa, avevano perduta”.
♦ Per questo la santa Chiesa chiama “felice” la colpa di Adamo: “Felice colpa, che meritò di avere un così grande Redentore!”
Ecco, Dio è la mia salvezza; confiderò, con avrò mai timore (Is 12,2). Gesù mio, tu sei un Dio onnipotente e sei anche il mio Salvatore: che timore di dannarmi dovrei avere? Se in passato ti ho offeso, me ne pento con tutto il cuore. Per l’avvenire io ti voglio servire, obbedire e amare: spero fermamente che tu, mio Redentore, che hai fatto e sofferto tanto per la mia salvezza, non mi negherai nessuna grazia di cui ho bisogno per salvarmi
(S. Alfonso, L’amore delle Anime, XIV, 7).
Un link all’originale.

_________________

Anche voi tenetevi pronti. Lo scenario della nostra vita cambia continuamente. Il cristiano sa che la sua storia terminerà nell’incontro personale con il suo Signore. A questo incontro, che sarà anche un rendiconto e un giudizio, deve prepararsi ogni giorno: «Siate pronti, con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese». La vita ci è stata donata perché possiamo cercare il volto di Dio e rivelarlo a quanti incontriamo sul nostro cammino. Anche in questo periodo di ferie.

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Agosto 11, 2019 at 12:06 am da Salvatore
Categoria: Liturgia e devozioni, Proprium liturgico
Tags: ,