Leggi Offline:

L’annuncio della Parola oggi

            • 1. Vangelo e riflessione della 4a domenica del TO Anno_C: “Gesù come Elia ed Eliseo è mandato non per i soli Giudei.”.
            • 2. Video-riflessione di padre Giuseppe De Nardi – da YouTube.
              3. Video – Sia lodato Gesù Cristo! L’importanza di un saluto dimenticato.
              – da Gloria.Tv.
            • 4a. Video -41ma Giornata per la vita 3 febbraio 2019 – È vita, è futuro” – da YouTube.
            • 4b. Video -Il Banco farmaceutico nacque 500 anni fa – da YouTube.
            • 5. Video – Don Di Noto, pioniere nella lotta alla pedofilia – da Gloria.Tv .
            • 6. Video CSSR – 70 anni di Teologia Morale, 1949 – 2019 – da YouTube.
            • 7. S. Alfonso = Un Dio che vuole il nostro amore.

_________

“La parola di Dio dimora in voi che avete vinto il maligno” (1Gv, 2,14).

1. Vangelo della 3a domenica Tempo Ordinario_C  (Lc 4,21-30).
“Gesù come Elia ed Eliseo è mandato non per i soli Giudei”.

In quel tempo, Gesù cominciò a dire nella sinagoga: «Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete ascoltato».
Tutti gli davano testimonianza ed erano meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca e dicevano: «Non è costui il figlio di Giuseppe?». Ma egli rispose loro: «Certamente voi mi citerete questo proverbio: “Medico, cura te stesso. Quanto abbiamo udito che accadde a Cafàrnao, fallo anche qui, nella tua patria!”». Poi aggiunse: «In verità io vi dico: nessun profeta è bene accetto nella sua patria. Anzi, in verità io vi dico: c’erano molte vedove in Israele al tempo di Elìa, quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese; ma a nessuna di esse fu mandato Elìa, se non a una vedova a Sarèpta di Sidòne.
C’erano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Eliseo; ma nessuno di loro fu purificato, se non Naamàn, il Siro».
All’udire queste cose, tutti nella sinagoga si riempirono di sdegno. Si alzarono e lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte, sul quale era costruita la loro città, per gettarlo giù. Ma egli, passando in mezzo a loro, si mise in cammino.

_________________

2. Video-riflessione di di padre Giuseppe De Nardi – Sulla Tua Parola – Lc 4,21-30 di Telepace Holy Land TV (dur. 6,15) – da YouTube.

3. Video – ISia lodato Gesù Cristo! L’importanza di un saluto dimenticato. di gioiafelice (dur. 05:35) – da Gloria.TV.

_________________

4a. 41ma Giornata per la vita 3 febbraio 2019 – È vita, è futuro” – (dur.3,50) – da YouTube.

_________________

4b. Il Banco farmaceutico nacque 500 anni fa con Philippe Daverio (dur. 03:21) – da YouTube.

_________________

5. Video – Don Di Noto, pioniere nella lotta alla pedofilia di nazarenolanciotti (dur. 27:30) – da Gloria.TV.

_________________

6. Video CSSR – Accademia Alfonsiana: 70 anni di Teologia Morale, 1949 – 2019 a cura di Accademia Alfonsiana (dur. 5,27) – da YouTube.

_________________

7. S. Alfonso =Un Dio che vuole il nostro amore.

Gesù-Cristo col suo amore volle guadagnarsi tutto l’amore dei nostri cuori, e perciò non volle mandare un Angelo a redimerci, ma volle venire egli stesso a salvarci colla sua passione. Se un Angelo fosse stato il nostro redentore, l’uomo avrebbe dovuto dividere il suo cuore, amando Dio come suo Creatore, e l’Angelo come suo redentore; ma Iddio, che voleva tutto il cuore dell’uomo, siccome era già suo Creatore, volle essere ancora suo Redentore.

  Ah Redentore mio caro, e dove io starei a quest’ora, se voi non mi aveste sopportato con tanta pazienza, ma mi aveste fatto morire, quando io stavo in peccato? Giacché dunque mi avete aspettato sinora, Gesù mio, perdonatemi presto, prima che mi trovi la morte reo di tante offese, che v’ho fatte. Aiutatemi, Signore, ad amarvi per sempre nella vita che mi resta; altro non vi domando: ve lo domando e lo spero.
Maria, speranza mia, pregate voi per me; se voi pregate, io son sicuro della grazia.
S. Alfonso, Via della salute, Novena di Natale, Meditazione VI – Della misericordia di Dio in venire dal cielo per salvarci colla sua morte).

Leggi tutto.

_________________

Si celebra oggi la 41.ma Giornata per la vita: E’ vita, è futuro. Una bella profezia per il nostro stanco mondo. E come con tutte le profezie e tutti i veri profeti di ogni tempo, anche questa avverte la diffidenza che affronta. Oggi i cristiani devono sentire di essere al servizio del mondo, per evangelizzarlo: non devono meravigliarsi dei rischi e delle inconprensioni. Questa Giornata ci offre lo spunto per riflettere sulle condizioni delle tante, troppe persone per cui questo diritto inalienabile non è garanzia normalmente riconosciuta, ma grave situazione di rischio. Difendiamo la vita “contro il lavoro sporco della morte”, ha detto papa Francesco.

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Febbraio 3, 2019 at 12:06 am da Salvatore
Categoria: Liturgia e devozioni, Proprium liturgico
Tags: ,