Leggi Offline:

L’annuncio della Parola oggi

            • 1. Vangelo e riflessione della 20a Domenica Tempo Ord_B: “La mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda.”.
            • 2. Videoriflessione di P. Giuseppe De Nardi – Gloria.TV.
              3. Video – La Santa Croce e l’opera di Sant’Elena  – da Gloria.TV.
            • 4a. Video – San Massimiliano Kolbe – da Gloria.TV.
            • 4b. Video – apa Francesco: “Per essere un buon cristiano bisogna fare il bene” – da YouTube.
            • 5. Video – Il viaggio dell’anima dopo la morte – da YouTube.
            • 6. CSSR Video – Sant’Alfonso: le sue canzoni e la sua vita – da YouTube.
            • 7. Dalle opere di S. Alfonso – Parole sulla umiltà e mitezza.

_________

“La parola di Dio dimora in voi che avete vinto il maligno” (1Gv, 2,14).

1. Vangelo della XX domenica  TO_B (Gv 6,51-58).
“La mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda”.

In quel tempo, Gesù disse alla folla: «Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo».
Allora i Giudei si misero a discutere aspramente fra loro: «Come può costui darci la sua carne da mangiare?».
Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la vita. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda.
Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui. Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia me vivrà per me.
Questo è il pane disceso dal cielo; non è come quello che mangiarono i padri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno».

_________________

2. Video-riflessione di P. Giuseppe De Nardi di Koinonia (dur. 04,50) – da Gloria.TV.

 

3. Video – La Santa Croce ricorda l’opera di Sant’Elena in Terra Santa di Irapuato (dur. 02:59) – da GloriaTV.

_________________

4a. Video – San Massimiliano Kolbe di Irapuato (dur. 46:09) – da GloriaTV.

_________________

4b. Video – Papa Francesco: “Per essere un buon cristiano bisogna fare il bene” di Tv2000it (dur. 11,35) – da YouTube.

_________________

5a. Video – Il viaggio dell’anima dopo la morte di Tv2000it (dur. 27,02) – da YouTube.

_________________

5b. Video – Genova, funerali vittime ponte Morandi 18 agosto 2018: la lettura dei nomi – di Rep.Tv (dur 02,10) – da YouTube.

_________________

6. CSSR Video – Sant’Alfonso: le sue canzoni e la sua vita – Gianni Aversano di TV2000 (dur. 13,44) – da Youtube.

_________________

7. Parole di S. Alfonso sulla umiltà e mitezza.

  • Il Verbo Eterno per recar rimedio alla disgrazia dell’uomo, che per la sua superbia si era perduto, volle farsi esempio di umiltà, per liberarlo dal vizio della superbia: in ciò il primo e maggiore esempio di umiltà fu il farsi uomo, e vestirsi delle nostre miserie.
  • Quanto Iddio è stretto di mano coi superbi tanto è liberale all’incontro cogli umili.
  • In due cose consiste la virtù della mansuetudine: 1. In raffrenare i moti di collera verso coloro che ce ne danno l’occasione; 2. In sopportare i disprezzi.
  • Chi si conosce debole nel vizio dell’irascibile, procuri di sfuggire l’occasioni e se mai viene costretto a ritrovarvisi deve antecedentemente apparecchiarsi con buoni propositi a tacere o a rispondere con dolcezza, con l’orazione, pregando il Signore a dargli forza di resistere e non scomporsi.
  • Chi vuole farsi santo bisogna che in questa vita sia come un giglio tra le spine, che per quanto venga da quelle punto non lascia di essere giglio, cioè sempre ugualmente soave e benigno.
  • Allorché ricevete qualche affronto, soffritelo con pazienza ed accrescete l’amore a chi vi disprezza. Questa è la pietra di paragone per conoscere se una persona è umile e santa. Se ella si risente, ancorché facesse miracoli, dite che è canna vacante.
  • Quando ci occorre di dover rispondere a chi ci maltratta, stiamo attenti a rispondere sempre con dolcezza, una risposta dolce basta a spegnere ogni fuoco di collera.
    E quando ci sentiamo turbati allora meglio è tacere, perché allora ci sembra giusto di dir quel che ci viene in bocca; ma sedata poi la passione, vedremo che tutte le parole da noi proferite sono state difetti.

_________________

I ponti fatti dall’uomo possono crollare e dare la morte. Cristo diventa ponte si offre di farci passare alla vita senza fine. Chi ha fede in Dio e accoglie il suo Figlio mandato tra noi, arriverà alla mèta. ha detto Gesù: «Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo… Chi mangia questo pane vivrà in eterno».

 

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

agosto 19, 2018 at 12:06 am da Salvatore
Categoria: Liturgia e devozioni, Proprium liturgico
Tags: ,