Leggi Offline:

L’annuncio della Parola oggi

            • 1. Vangelo e riflessione della Domenica di Pasqua A: “Egli doveva risuscitare dai morti.”.
            • 2. Videoriflessione di P. Giuseppe De Nardi – da Gloria.TV.
            • 3. Video – La lode del cero pasquale. – da Gloria.TV.
            • 4. Video – Dio solo basta! – Santa Teresa – da Gloria.TV.
            • 5. Video: Nearer, My God, to Thee  – YouTube.
            • 6. CSSR – Focus di Padre Davide Perdonò, Redentorista sulla Settimana Santa –   – YouTube.
            • 7. Un insegnamento di S. Alfonso – La ricchezza della Pasqua nell’Eucaristia.

_________

“La parola di Dio dimora in voi che avete vinto il maligno” (1Gv, 2,14).

1. Vangelo della domenica –  (Gv 20,1-9).
“Egli doveva risuscitare dai morti”.

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro.
Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!».
Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò.
Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte.
Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. Infatti non avevano ancora compreso la Scrittura, che cioè egli doveva risorgere dai morti.

________VIDEO_______
Un consiglio per non bloccarsi: aprirli uno per uno e lasciarli terminare.

2. Video-riflessione di P. Giuseppe De Nardi, Terra Santa – di  Koinonia (dur. 8,02) – da Gloria.Tv.

___________________

3. Video – La lode del cero pasquale –  di donline (dur. 8,54) – da Gloria.TV.

_________________

4. Video: Dio solo basta! – In onore di Santa Teresa di Gesù  – di maryjesu – Testo di Santa Teresa – da Gloria.TV.

_________________

5. Video – Nearer, My God, to Thee — BYU Vocal Point  (dur. 3,08) – da YouTube.

_________________

6. La Settimana Santa – Focus di Padre Davide Perdonò, Redentorista – 12 Aprile 2017 di Telenuova Plus (dur. 30,00)

 

_________________

7. Un insegnamento di S. Alfonso –  La ricchezza della Pasqua nell’Eucaristia.

Con la santa Messa partecipiamo pienamente del sacrificio della croce. La Passione di Cristo ci rese capaci di redenzione, la santa Messa ce ne dà il possesso, applicandoci i meriti di Cristo. Con nessuna azione potremmo ringraziare Dio dei suoi doni, ma offrendogli Cristo nella Messa, ci riusciamo convenientemente. “A questo fine è stato istituito il sacrificio della Messa, perché noi rendessimo grazie a Dio”.
Il nostro Redentore continuamente in cielo intercede per noi: “Gesù Cristo è morto, anzi è risuscitato, e ora si trova accanto a Dio, dove sostiene la nostra causa” (Rm 8,34). E questo lo fa soprattutto nella Messa in cui, per le mani del sacerdote, offre se stesso al Padre per impetrarci la grazie. Certo, se sapessimo che tutti i santi e la vergine Maria pregano per noi, quanta sarebbe la nostra fiducia! Ebbene, una sola preghiera di Cristo è infinitamente più potente di tutte le preghiere dei santi.

“Ogni volta che si rinnova il memoriale di questo sacrificio, si compie l’opera della nostra redenzione. Cristo redentore è, infatti, nello stesso tempo, sullo stesso altare, vittima e sacerdote, come insegna il Concilio di Trento: Grande, dunque, la dignità del sacerdote, nelle cui mani, come nell’utero verginale di Maria, s’incarna il Figlio di Dio”.
(S. Alfonso, Apparecchio e ringraziamento per i sacerdoti nel celebrare la santa Messa).
Leggi tutta l’operetta.

Pasqua 2017 – L’umanità si unisca alla vittoria di Cristo sul male, rifiutando le tentazioni di morte – “O Cristo, nostro unico Salvatore, torniamo a Te anche quest’anno con gli occhi abbassati di vergogna e con il cuore pieno di speranza, speranza nella Misericordia di Dio”. (Papa Francesco).

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

aprile 16, 2017 at 12:07 am da Salvatore
Categoria: Liturgia e devozioni, Proprium liturgico
Tags: ,