Leggi Offline:

CronacaCSSR02

27 febbraio

1780 – In questo giorno, terza domenica di quaresima, giunge a Pagani il Regolamento approvato dal Re. Il documento, come racconta il Tannoia, arrivò all’ora della siesta e tutti provarono un grande scompiglio, perché vi erano stati cambiamenti sostanziali nella Regola.

1991 – Colombia – Muore a Piedecuesta, vittima di cancro alle ossa, fratello Pedro de Jesús Gómez. Nacque a Pangote, Santander sud, nel 1925; professò nel 1946 con il nome di Félix. Da giovane religioso stette a Santa Inés (Bogotà) e poi, dall’apertura della casa di Suba, si occupò delle coltivazioni e della latteria dello Studentato. Fu il primo fratello della Provincia a completare il baccalaureato; poi studiò infermieristica e inglese, anche se senza grande profitto. Alla fine della sua vita risiedette a Bucaramanga e Piedecuesta, con il compito di animare i gruppi biblici e di preghiera.

2010 – Muore a San Cristóbal, Venezuela, p. Demetrio Ilzarbe Azcona. Nacque in Navarra nel 1916; fece la professione religiosa nel 1934 e ricevette l’ordinazione nel 1942. Nel giro di due anni andò in Colombia come professore nel seminario minore di Servitá. Poi fu missionario, consultore provinciale, rettore della comunità di Cúcuta. Nel 1970 si trasferì in Venezuela. Fratello di p. Juan, missionario nel Centro America, p. Demetrio era bravo cantante, compagno, conversatore e servizievole.

●Ω● – Scrive s. Alfonso a P. Antonio Tannoia (27 febbraio 1759):

«Spero che Vostra Riverenza non sia discepolo di Arnaldo, come ho saputo esser già discepolo di Giovenino, che nega l’infallibilità al Papa: cosa (vi dico la verità) che mi ha scandalizzato, sentire un sacerdote italiano (perché i francesi in ciò son pregiudicati) che tiene le definizioni del Papa per fallibili… Se Vostra  Riverenza vuol tener la sua sentenza, la prego a non dire più ad alcuno che tiene questa sentenza; perché qualche giovane la potrebbe tenere anch’esso per probabile, fondato sulla vostra autorità». (testo originale).

Leggi tutta la lettera.

__________________
Da “Memorial Redentorista”, Provincia de Bogotá
Tercera edición – Ediciones Scala Bogotá – 1º de Agosto de 2012
Editor: Noel Londoño, CSsR. (traduzione: Giovanna Alberino)
__________________

Il Regolamento Regio per le Case Redentoriste del Regno, nelle intenzioni di S. Alfonso, doveva avere un valore puramente formale, teso ad ottenere il riconoscimento regio della Congregazione nel Regno. Ma le manipolazioni del testo della Regola furono notevoli e vistose al punto da far insorgere molti Confratelli che ottennero il drastico intervento del Papa, il quale dichiarò le Case del Regno non più parte dell’Istituto.

Il Regolamento Regio per le Case Redentoriste del Regno, nelle intenzioni di S. Alfonso, doveva avere un valore puramente formale, teso ad ottenere il riconoscimento regio della Congregazione nel Regno. Ma le manipolazioni del testo della Regola furono notevoli e vistose al punto da far insorgere molti Confratelli che ottennero il drastico intervento del Papa, il quale dichiarò le Case del Regno non più parte dell’Istituto.

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Febbraio 27, 2014 at 12:02 am da Salvatore
Categoria: Memoriale calendario
Tags: