Leggi Offline:

biografielogopdf

 P. Alvaro López Sora, C.Ss.R. 1959-1998 – Colombia.

 P. Alvaro López Sora, C.Ss.R. 1959-1998.

Nessuna immagine disponibile del redentorista P. Alvaro López Sora, 1959-1998, Colombia, Provincia di Bogotá. Morì assassinato in Bolivia a 38 anni per portargli via il camper con cui si muoveva nella parrocchia. Una vita a servizio delle anime.

___________

Dati Ufficiali

  • Cognome = López Sora
  • Nome = Alvaro
  • Nazionalità = Colombia – (Provincia di Bogotá)
  • Nato = 29-Dic-1959
  • Morto = 21-Dic-1998
  • Professione = 05-Gen-1986
  • Sacerdote = 12-Apr-1993

Il 21 dicembre 1998 muore assassinato in Bolivia p. Álvaro López Sora, parroco di La Cascada nel Beni, mentre andava verso una comunità rurale per celebrare il Natale.
Morì anche una religiosa colombiana, suor Celina Posada. Il movente del duplice crimine fu il furto del camper Toyota con il quale si muovevano.
P. Álvaro era nato a Madrid, Cundinamarca, nel 1959. Si diplomò come perito elettrico, però preferì entrare nella Congregazione, nella quale professò nel 1986 e fu ordinato nel 1993.
Dopo un periodo di lavoro pastorale in Colombia, anche in zone difficili come Arauca e il Putumayo, fu destinato alla missione in Bolivia (maggio 1997).
Una parola sintetizza la vita di Álvaro: servizio.

__________________

Da webgiornali del 23 dicembre 1998

  • Lopez Sora P. Alvaro – Colombia – Redentoristi (+ Palos Blancos – BOLIVIA – nel 1998)
  • Posada Sr. Celina – Colombia – Cong. Missionaria Teresita (+ Palos Blancos – BOLIVIA – nel 1998)

Padre Lopez Sora ha vissuto in Colombia nelle zone forse più violente. Sempre come missionario. A volte in Saravena e altri in Putumayo. Fino a quel momento, indipendentemente da chi fosse sul pulpito, i guerriglieri venivano a minacciarlo. Tuttavia, non era mai successo nulla.
Per questa ragione, nel maggio 1997, seguendo le istruzioni della sua comunità Redentorista, padre Alvaro López Sora partì per la Bolivia con la missione di evangelizzare indios e contadini in un’area di colonizzazione e sfruttamento del legno.
Quando andò a celebrare messa, in compagnia di un seminarista e di suor Celina Posada, anch’essa colombiana, padre López è stato assassinato.
Uomini, che volevano rubare il veicolo su cui viaggiavano, uccisero lui e suor Celina.

  • Dolore per la morte dei missionari

Le reazioni alla morte dei missionari colombiani Alvaro López Sora e Suor Celina Posada, uccisi lunedì scorso in Bolivia, non tardarono ad arrivare. Ieri lo stesso Vaticano ha inviato un messaggio pieno di dolore per quanto successo.
In un telegramma indirizzato al vescovo Roger Aubry, Vicario Apostolico di Reyes (Bolivia), il Papa esprime la sua ferma condanna delle azioni contro la vita e la dignità delle persone, soprattutto nel compimento della missione di evangelizzazione.
Il Papa ha anche inviato le sue condoglianze ai parenti del Padre Lopez, che ha servito come parroco, e suor Celina Posada, che lo accompagnava a celebrare la messa il giorno in cui sono stati uccisi.
I due religiosi sono stati uccisi da due uomini che hanno cercato di rubare la jeep in cui si stavano muovendo attraverso la regione di Palos Blancos. Insieme a loro c’era il seminarista boliviano Hans Kemel Valle, rimasto ferito.

__________________
Da “Memorial Redentorista”, Provincia de Bogotá
Tercera edición – Ediciones Scala Bogotá – 1º de Agosto de 2012, pag. 238.
Editor: Noel Londoño, CSsR.
__________________

_____     Leggi il file originale pdf  __  in spagnolo, pag. 238.

  Se hai bisogno del traduttore

Vai alla pagina delle Biografie di Redentoristi

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Aprile 27, 2019 at 12:06 am da Salvatore
Categoria: In memoriam
Tags: , , ,