Leggi Offline:

1 luglio
EFFEMERIDI C.Ss.R = 1850. Pio IX nomina il P. Smetana, Vicario Generale per le province transalpine.

1850. Pio IX nomina il P. Smetana, Vicario Generale per le province transalpine.
Terzo e ultimo Vicario Generale  Transalpino.

 Le province transalpine finora avevano avuto come Vicari Generali S. Clemente e il Venerabile Padre Passerat. Quest’ultimo il 23 giugno 1848 aveva chiesto al Papa di essere esonerato dall’incarico di superiore e Pio, il 1° luglio 1850, IX designò il Padre Rudolph Smetana come suo successore.
Tutte le case della Congregazione, comprese quelle dello Stato Pontificio, ad eccezione di quelle del Regno, erano soggette sotto la sua giurisdizione.
Pio IX gli ordinò anche di comprare al più presto una casa a Roma e di convocare un capitolo generale, che ebbe luogo nel 1855.
– Padre Smetana nacque a Vienna nel 1802, era un uomo di intelligenza superiore. Dopo aver compiuto brillanti studi, occupò una posizione di rilievo nella amministrazione, ma la morte prematura della moglie lo fece decidere di lasciare il mondo. Entrò nella Congregazione ed emise i voti nel 1831.
Si dedicò completamente allo studio, alla filosofia e all’ascetica fino a quando Pio IX lo snidò dalla cella per metterlo a capo delle province transalpine. Da Coblenza, sua residenza, fino al 1855 si irradiò nelle diverse case sotto la sua giurisdizione.
All’età di sessantatre anni, iniziò la composizione di un’opera intitolata «Vindiciae Alphonsianae»  destinata a porre in giusta luce l’insegnamento morale di S. Alfonso. (Vedi 27 dicembre).
P. BERTHE. Vita di S. Alfonso, II, 692.

Ritratto del Rudolph Smetana nel 1867 quando era il Superiore della Provincia di Germania (foto in AGHR).

 _____________ 

1913. Fondazione della casa di di Rennes. 

Già nel 1906, il P. Castelain, Provinciale, aveva espresso il desiderio di fondare una casa a Rennes. Il Vescovo Dubourg personalmente era favorevole a questo progetto, ma il suo consiglio pose il veto.
La missione generale di Rennes del 1911, predicata dai nostri padri in ogni parrocchia, mise in luce il nostro metodo e il nostro genere apostolico.
Grazie all’Aate Girard, curato di Toussaint, il P. Saget, superiore di Argentan, poté ottenere un pied-à-terre a Rennes, in via Champ de Mars.
Il P. Riblier, successore del P. Castelain, diede seguito al progetto di una fondazione definitiva. Venne a Rennes e, alla fine, ottenne il permesso, che fu concesso dal consiglio Episcopale il 7 marzo 1913. Esso fu comunicato tramite lettera del vicario generale, il 1 luglio, che diceva: l’arcivescovo di Rennes consente ai RR. PP. Redentoristi di stabilirsi nella sua città episcopale senza cappella pubblica e senza confessionale (il che è contrario al nuovo Diritto canonico).
Il P. Saget fu il primo superiore di Rennes.

La Casa di Rennes nel 1926: era sede di un fiorente eucandato redentorista (foto in AGHR).

_______________________________

Pensiero e testimonianza sulla virtù del mese nelle SPIGOLATURE
OBBEDIENZA = 1 luglio
APRI

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Luglio 1, 2019 at 12:03 am da Salvatore
Categoria: Memoriale calendario
Tags: ,