Leggi Offline:

18 novembre
Ecco ciò che dobbiamo cercare nell’orazione: la luce per sapere e la forza per compiere ciò che vuole Dio. (P. Desurmont in Tout a Dieu, pag. 91 – Paris 1929).

  • S. Clemente, venuto a Roma col compagno Taddeo, prese alloggio nelle vicinanze di S. Maria Maggiore e decise che l’indomani si sarebbe recato a quella Chiesa, da cui avrebbe udito il primo suono di campana. Così fecero i due pellegrini. Si recarono alla Chiesa di S. Giuliano per esporre a Dio le brame dei loro cuori, e per scongiurarlo di illuminarli nella scenta del loro stato. Ivi trovarono raccolta la comunità in preghiera. Usciti dalla Chiesa dopo aver pregato per lungo tempo, rimasti edificati dalla pietà di quei religiosi, domandarono ad un fanciullo chi fossero quei Padri. Il fanciullo rispose: «Sono sacerdoti della Congregazione del SS. Redentore e voi sarete uno di loro». Così avvenne: tutti e due abbracciarono il nostro Istituto.

Da “Spigolature“, a cura di P. Pompeo Franciosa, 1987.

Dal Calendario storico C.Ss.R.

  • 18 novembre 1732 = Arriva a Scala Vito Curzio, primo fratello della nascente Congregazione.

Scala e Vito Curzio nel Poster per il Capitolo Generale 2003 (Raccolta Marrazzo)

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Novembre 18, 2011 at 1:00 am da Salvatore
Categoria: Memoriale calendario, temi
Tags: , ,