Leggi Offline:

PreghieraContinua12b

30 dicembre = Pace agli uomini
O Gesù, principe della pace, dammi la tua pace! (Is 9, 5).

• O Deità eterna, in te vedo amore inestimabile; e poiché per la nostra miseria e fragilità cademmo nella bruttura del peccato disobbedendo a te nostro primo padre, vedo che l’amore costrinse te, alto ed eterno Padre, ad aprire l’occhio della tua pietà a noi miseri miserabili, onde mandasti il Verbo dell’Unigenito tuo Figliolo, Verbo, Parola incarnata, velato dalla misera nostra carne, vestito della nostra mortalità.
E tu, Gesù Cristo, riconciliatore e riformatore e redentore nostro, sei fatto mediatore, Verbo, amore: e della grande guerra che l’uomo aveva con Dio hai fatta la grande pace…
O Deità eterna! lo confesso e non nego che tu sei un mare pacifico, dove si pasce e nutre l’anima che si riposa in te per affetto, amore e unione d’amore, conformando la sua volontà con la tua alta ed eterna volontà, la quale non vuole altro che la nostra santificazione. Perciò l’anima che considera questo, si spoglia della sua volontà e si veste della tua.
(S. Caterina da Siena, Preghiere ed Elevazioni p 17 . 21).

______________

• O Gesù, tu sei venuto per indirizzare i nostri passi nella via della pace. 0 pace, caro oggetto del mio cuore! 0 Gesù, che « sei » la mia « pace », che mi metti in pace con Dio, con me stesso, con tutti; che con questo mezzo pacifichi il cielo e la terra, quando avverrà questo, o Gesù?…
Quando sarà che per la fede nella remissione dei peccati, per la tranquillità della mia coscienza, per una dolce fiducia nei tuoi favori, per un’assoluta condiscendenza… e per compiacere la tua eterna volontà, in tutte le circostanze della vita, io possederò questa pace che è in te, che viene da te e che è te stesso?
(J. B. Bossuet, Elevazioni a Dio sui misteri 15, 6)

______________

• O Verbo eterno del Padre, Figlio di Dio e di Maria, rinnova ancora nell’arcano segreto delle anime il prodigio mirabile della tua nascita!
Rivesti di immortalità i figli della tua redenzione; infiammali di carità, unifica tutti nei vincoli del tuo Corpo mistico affinché la tua venuta porti la gioia vera, la pace sicura, l’operosa fraternità negli individui e nei popoli. Amen, amen.
(Giovanni XXIII, Breviario p 38).

_______________
da “Intimità divina”
Roma 1992

Gli angeli misero a cantare: “Gloria a Dio, pace in terra! Mai più guerra: è nato il Re d’amore, che dona gioia e pace ad ogni cuore!” (S. Alfonso in Quanno Nascette Ninno, trad. Mosé Simonetta).

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Dicembre 30, 2014 at 12:01 am da Salvatore
Categoria: Liturgia e devozioni, Preghiere di S. Alfonso
Tags: