Leggi Offline:

VitaRed10Vita Redentorista – Rubrica quotidiana – 20 ottobre

Questo giorno vissuto con spirito redentorista

_______________

1. Dalle Costituzioni e statuti 1. Statuti Generali – Sezione seconda – Il regime (Vice-)Provinciale. – Art. 1: Il Capitolo (Vice-)Provinciale.
II. Composizione.
Per sostituire o supplire qualche membro del Capitolo si seguiranno le norme del
Direttorio dei Capitoli. (Stat. Gen. 145).

______________

2. Pensiero e testimonianza sulla Virtù del mese: Il Raccoglimento.

  • Voi che siete i privilegiati di Gesù, voi che Egli ha scelto per riprodurre la perfetta immagine della sua vita sulla terra, affinché coloro che vi vedono si ricordino di Gesù Cristo, dovete consacrare la migliore parte del vostro tempo alla parte migliore che scelse Maria, cioè al raccoglimento e al silenzio e dare la parte minore all’ufficio di Marta, di modo che, unendo insieme le due vie, imitiate Gesù Cristo, modello di ogni virtù. (Regole primitive).
  • Testimonianza = S. Gerardo –P. Passerat. – Leggi tutto.

__________________

20ottobre2

3. Redentoristi nel Mondo
Redentoristi d’Italia – Materdomini
1 settembre 2013 – Prima Festa di San Gerardo Maiella – L’evento della festa riletto da p. Antonio Perillo, Rettore del  Santuario: Il grido dei poveri sale a Dio.

Come sempre, tantissimi pellegrini hanno affollato il nostro Santuario con il desiderio di affidare a san Gerardo le loro preghiere e le situazioni difficili che stanno affrontando. Un fiume ininterrotto di canti, di preghiere, di bambini, di giovani coppie, di giovani e adulti, ha invaso le nostre strade fin dalle prime ore del mattino. E tutti i nostri pellegrini manifestavano un desiderio di serenità e di pace.

Una delle richieste più frequenti che mi hanno rivolto è stata quella di pregare per la loro condizione lavorativa: erano afflitti dalla perdita del lavoro, quando non rappresentavano proprio le ansie di famiglie rimaste con pochissimo per vivere, anche perché l’aiuto dei nonni sta diventando meno consistente del solito.
Lo so: non vi sto raccontando niente di nuovo. Di quest’emergenza  che stiamo vivendo ne parlano tutti i giorni i mezzi di comunicazione. E, tuttavia, diverso è ascoltarlo direttamente da chi lo vive sulla sua pelle e lo racconta con le la crime a gli occhi.
Non è vero che non ci si dà da fare: chi ha un po’ di dignità si butta a fare qualsiasi cosa pur di guadagnare onestamente il pane quotidiano!

Di fronte a questi veri e propri drammi, con molti ci chiedevamo: possibile che non ci si impegni per far ripartire il Paese con azioni più forti e incisive e si continui a parlare continuamente delle vicende personali di questo o di quello, neanche fossero le cose più importanti e improrogabili del momento? Ormai si è stanchi di questa sceneggiata, di questa saga familiare… Perché non si bada ai problemi reali della gente.
Come non accogliere queste richieste e come non confortare con la Parola di Dio questi fratelli e sorelle che si rivolgono per cercare sostegno e speranza?

Naturalmente, a loro, a voi cari lettori, non va proposta una fede che sfugga dalla realtà, o che sia solo una pseudo consolazione, ma occorre ribadirvi che la fede offre sempre delle possibilità. Anche quando queste poggiano sul buon combattimento contro tutto ciò che appanna e soffoca la dignità di ogni persona e orienta al male.
Non si può risolvere qualcosa, alla luce della fede, facendo scelte che vanno contro il Vangelo e contro il bene comune. Oggi, nell’anno della fede, la vera sfida è vivere la fede.

Da “In cammino con San Gerardo”, ottobre 2013, p. 27.

______________

4. Un Canto di tradizione redentorista
Salve, o Vergine Maria
(A Maria Madre e Regina)

Salve, o Vergine Maria,
salve, o Madre, in ciel regina,
sulla terra il guardo inchina
de’ tuoi figli abbi pietà.
Rit.
Salve, o Madre, in ciel regina,
de’ tuoi figli abbi pietà.

Maria, salve, ai tuoi devoti
dà soccorso di consiglio,
per lo sangue del tuo figlio,
che n’aprì la via del ciel.

Tu di sol tutta vestita,
tu di stelle incoronata,
tu speranza, tu avvocata
del tuo popolo fedel.

Demo cantata da Anna Risi.
[audio:/TradizRedARisi/32-SalveVergineMaria.mp3]

_________________

Apri la grande pagina delle Canzoncine di S. Alfonso

5. Una immagine al giorno.

2013 – Materdomini domenica 1 settembre, prima festa di San Gerardo Naiella. Il Rettore P. Antonio Perillo in piena azione pastorale. - Una delle belle caratteristiche del Santuario è l’accoglienza dei pellegrini in gruppo o a singoli: una preghiera, una benedizione, il sacramento della riconciliazione e la possibilità di esternare ai Missionari Redentoristi la gioia e la speranza che li anima nel loro cammino quotidiano.

2013 – Materdomini domenica 1 settembre, prima festa di San Gerardo Naiella. Il Rettore P. Antonio Perillo in piena azione pastorale. – Una delle belle caratteristiche del Santuario è l’accoglienza dei pellegrini in gruppo o a singoli: una preghiera, una benedizione, il sacramento della riconciliazione e la possibilità di esternare ai Missionari Redentoristi la gioia e la speranza che li anima nel loro cammino quotidiano.

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Ottobre 20, 2013 at 12:02 am da Salvatore
Categoria: Istituto redentorista, Spiritualità globale
Tags: ,