Leggi Offline:

26 febbraio
EFFEMERIDI C.Ss.R. = 1771. Circolare del nostro Padre S. Alfonso alla Congregazione.

1771. Circolare del nostro Padre S. Alfonso alla Congregazione.

In una circolare del 26 febbraio 1771, S. Alfonso ci diceva riguardo alla preghiera: «Raccomando che, per la meditazione, ci si serva ordinariamente dei miei libri. Dico questo, non per promuovere le mie povere opere, ma perché queste meditazioni sono inframmezzate da devoti affetti, e, ciò che più importa, piene di sante preghiere che non si trovano affatto in altri libri».
Aggiungeva: «È estremamente utile, e forse preferibile ad altre cose, fare frequenti preghiere nella meditazione e chiedere a Dio con umiltà e confidenza la luce di cui si ha bisogno, la rassegnazione, la perseveranza e soprattutto il dono dell’amore».

Nessuno infatti ha insistito come S. Alfonso sul ruolo della preghiera nella meditazione.  In questo senso il padre Olivaint, di santa memoria, ha scritto nei suoi Ricordi di ritiro che la lettura delle opere di S. Alfonso gli ha fatto comprendere meglio il ruolo preminente della supplica nella meditazione.
P. Berthe. Vita di S. Alfonso, I, p. 605.

S.Alfonso non solo ha parlato di preghiera costante, ma è stato l’uomo dalla preghiera costante (immagine in AGHR).

_______________________________

Pensiero e testimonianza sulla virtù del mese nelle SPIGOLATURE
LA SPERANZA = 26 febbraio
APRI

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT