Leggi Offline:

Tempo Ordinario 5a settimana, martedì – Il battesimo
Perché tu ravvivi in noi la grazia del battesimo, noi ti preghiamo, o Signore (Rituale Romano).

• O Dio onnipotente ed eterno,
volgi lo sguardo su questa tua creatura che hai chiamato alla fede; togli da me la cecità del cuore, spezza le catene del male con cui Satana tenta di legarmi, aprimi, o Signore, le porte della tua paterna bontà.
Liberami dalla corruzione delle passioni e attirami col profumo dei tuoi insegnamenti; fa’ che io sia felice di servire a te nella tua Chiesa e di giorno in giorno cresca nel bene.
Rendimi sempre fervente nello spirito, lieto nella speranza, fedele nel tuo servizio.
O Signore, Padre santo, imploro la tua pietà, incessante e perfetta.
Tu, fonte di luce, di verità degnati di illuminarmi con la luce della tua conoscenza, rendimi puro e santo, donami la vera scienza, perché degno della grazia del tuo battesimo, conservi salda la speranza, retto il consiglio, pura la dottrina
(da Antico Rito del battesimo).

_______________

• Conservami, te ne supplico, senza macchia il culto della mia fede e fa’ che, fino all’ultimo mio sospiro, io senta la testimonianza della mia coscienza.
Fa’ che possegga per sempre ‑ io, battezzato nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo ‑ ciò che ho professato nel simbolo della mia rigenerazione: te, nostro Padre; fa’ che io adori tuo Figlio con te e come te; che io riceva come mio il tuo Spirito Santo che procede da te per il tuo unico Figlio.
Veramente ho un testimonio degno di fede per garantire ciò che credo, e cioè colui che disse: « Padre, tutto ciò che è mio è tuo, e tutto ciò che è tuo è mio, Gesù Cristo, mio Signore, che dimora in te, e che, sempre Dio, viene da te ed è vicino a te ed è benedetto nei secoli dei secoli. Amen.
(S. Ilario di Poitiebs, De Trinitate XII, 57).
_______________
da “Intimità divina”
Roma 1992

Gesù mio, ti ringrazio di quante grazie mi hai fatte: d’avermi creato, d’avermi redento col tuo sangue, e d’avermi fatto cristiano per mezzo del santo battesimo: di tutto ee ne ringrazio e spero di ringraziarti meglio per tutta l’eternità in paradiso (S.Alfonso).

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

febbraio 11, 2014 at 12:01 am da Salvatore
Categoria: Liturgia e devozioni, Preghiere di S. Alfonso
Tags: