Leggi Offline:

(◊ in FranciaP. Antoine Bernard  (1874- 1927) (Ω in Cile)

P. Antoine Bernard. Cauquenes, +1927.

Cauquenes, Cile 2010 – I danni del terremoto alla chiesa e Casa redentorista. Qui nel 1927 morì il P. Antoine Bernard (foto da Scala Bollettino).

Database Ufficiale CSSR

  • Cognome = Bernard
  • Nome = Antonio(Antoine )
  • Nazionalità = Francia– (Provincia di Lione)
  • Nato = 03-Ago-1874
  • Morto = 27-Mag-1927
  • Professione = 01-Ott-1893
  • Sacerdote = 28-Ago-1899

Il P. Antoine Bernard nacque il 3 agosto 1874 a Colleville, diocesi di Clermont. I suoi genitori avevano una fede viva e profonda. Uno dei primi libri che la madre gli mise fra le mani fu l’opuscolo di S. Alfonso: “Le vrai serviteur de Marie” Il vero servo di Maria. Antoine doveva essere religioso Redentorista. Una missione gli diede l’opportunità di fare la richiesta.

Dopo la professione Antoine fu inviato in America. Aveva una intelligenza eccezionale. Sgobbone, lettore instancabile, assimilò con facilità sorprendente le varie conoscenze filosofiche, dogmatiche, letterarie e scientifiche. Ordinato sacerdote, si impegnò per 23 anni in un ministero laborioso e fecondo.
Come missionario fu l’apostolo tipico che si dedica senza calcolare né ricercare se stesso, ma ha come oggetto del suo zelo solo Dio e le anime. In missione non si preoccupava della malattia.

Come confratello, era la gioia della comunità per la sua finezza, carità, la sorridente delicatezza. Sempre pronto ad ogni servizio, sacrificava la sua persona, sforzandosi di compiacere. Superiore o suddito, fu sempre eguale a se stesso: cosa che ottenne non senza fatica.

Come religioso, la sua pietà era vera e profonda. Molti ricordano il visibile raccoglimento durante le meditazioni, la severità nei ritiri spirituali, la molteplicità delle giaculatorie, la frequenza delle visite alla cappella, le vie crucis, le confessioni. Lo guidava il pensiero soprannaturale anche nelle occupazioni materiali di meccanico, avicoltore, distillatore in cui eccelleva.

Il P. Antoine morì per un tumore canceroso, l’anima rassegnata, confidando nella bontà di Dio, lasciando ai confratelli il ricordo di vero redentorista dedito alle anime e alla Congregazione. – «Et nos debemus pro fratibus animam ponere». 1 Gv 3,16.
Professione: 1 ottobre 1893.
Ordinazione: 20 agosto 1899.

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Marzo 30, 2019 at 12:06 am da Salvatore
Categoria: In memoriam
Tags: , , ,