De Moraes Orlando Lino redentorista

biografielogopdf

P. Orlando Lino De Moraes, C.Ss.R. 1888-1924 – Brasile.

P. Orlando Lino De Moraes, C.Ss.R. 1888-1924.

Il redentorista P. Orlando Lino De Moraes, 1888-1924, Brasile, Vice Provincia Brasiliana. Figura interessante, ricca di virtù e di spiritualità. Rinunciò alla proposta di essere fatto vescovo, perché sentiva i limiti della sua salute. Quando fu il tempo, chiese al superiore il permesso di morire. Aveva appena 36 anni.

Dati Ufficiali

  • Cognome = De Moraes
  • Nome = Orlando Lino
  • Nazionalità = Brasile – (Vice Provincia Brasiliana)
  • Nato = 23-Set-1888
  • Morto = 16-Dic-1924
  • Professione = 25-Feb-1908
  • Sacerdote = 28-Lug-1912

Fu il primo redentorista brasiliano chiamato da Dio alla gloria eterna. Era originario di Bonfim (Fazenda “Sozinha”) in Goiás, e nacque il 23 settembre 1888.
Timido e riservato sin dall’infanzia, lo fu per tutta la sua vita. E quasi non sapeva piangere. Già nel Giovenato di Aparecida, fu l’unico a non piangere quando il vecchio direttore P. Valentim si accomiatò dai ragazzi, lasciando l’incarico.

Ricevette l’abito redentorista il 3 maggio 1906; durante il noviziato fu dispensato di fare la meditazione ad alta voce, come facevano i suoi compagni, a causa della sua invincibile timidezza. Professò nel 1908 e l’anno successivo partì per Gars (Germania) come uno dei primi quattro studenti brasiliani.
Ma nel 1911 dovette tornare a causa di malattia. Si curò in Aparecida, e dopo alcuni mesi, tornò a Gars,dove fu ordinato sacerdote nel 1912. Senza alcuna disposizione musicale, non poté cantare la sua prima Messa; ma la celebrò “letta” nella Cappella del Convento.
Nel settembre dell’anno successivo, arrivarono dalla Germania i primi quattro redentoristi e Padre Orlando fu assegnato in Aparecida, come professore dei ragazzi.

Più tardi fu trasferito a Penha, per poco tempo, dovendo nel 1921 andare a iniziare la fondazione di Pelotas. Questa fu abbandonata, e Padre Orlando rimase a Cachoeira do Sul come missionario.
Attento e scrupoloso, sul lavoro cercava di tenere il passo dei confratelli più sani e vigorosi, finendo col danneggiare la sua salute che non era delle migliori. Dovette pertanto tornare in Aparecida, anemico e con sintomi di tubercolosi.

Il 5 maggio 1919 fu per essere nominato vescovo di Porto Nacional. Aveva la virtù di accettare l’ufficio; ma ebbe ancora più virtù nel rinunciarlo. E la rinuncia, accettata dalla Santa Sede, fu annunciata alla comunità, all’ora di cena con ricreazione durante la mensa. Padre Orlando riconosceva i suoi limiti, specialmente in termini di salute.
In Aparecida, anche se sempre più debole, cercò di lavorare come gli altri confratelli. Ma i suoi giorni stavano per finire. Il 7 dicembre del 1924, sentendo che la morte era già vicina, si trascinò con difficoltà nella stanza del Superiore, P. Francisco Wand, e gli chiese la benedizione per morire. P. Francisco gli disse: “Non oggi, né domani, perché è festa  e c’è molto lavoro; aspetta un po'”.

Il giorno 16, ottava dell’Immacolata Concezione, ritornò alla stanza del Superiore, chiedendo nuovamente la licenza “per il viaggio”. “Ora sì”, disse padre Francisco. Il malato tornò nella sua stanza, ed entrò in agonia. Dopo poche ore morì tra le braccia di fratello Carlos, che faceva da infermiere e che lo considerava come santo.

Alcuni giorni prima della sua morte, Padre Francisco, che ben sapeva la virtù del suo suddito, gli chiese che, arrivando in cielo, gli mandasse una somma di rèis [la moneta brasiliana], perché doveva urgentemente pagare un debito della Basilica.
Dopo il funerale di Padre Orlando, una donna sconosciuta si presentò al convento, e consegnò al Superiore una rosa con cinque titoli di duecentomila rèis ognuno.

Non furono poche le persone che, dopo la morte di questo confratello, parlavano di grazie avute per sua intercessione.
E per la nostra Provincia, non è stata una grazia l’esempio di virtù che il confratello ci ha lasciato?

CERESP
Redentorista Centro di Spiritualità – Aparecida-SP
Pe.Isac Barreto Lorraine C.Ss.R (In memoriam)
Pe.Vitor Hugo Lapenta CSsR
Pe.Flávio Cavalca Castro CSsR.

_____     Leggi il file pdf  ___ in portoghese

  Se hai bisogno del traduttore

Vai alla pagina delle Biografie di Redentoristi