Di Nonno Giovanni redentorista

P. Giovanni Di Nonno (1876-1953) – Italia.

Alle ore 10,30 del 3 luglio 1953, è morto, nella nostra casa di Pompei, il P. Giovanni Di Nonno. Era nato a Montagano, il 29 luglio 1876.
Dietro esempio dello zio, Mons. Raffaele Di Nonno, entrava giovanissimo nel nostro Istituto, e, a 26 anni, era ordinato Sacerdote, il 5 ottobre 1902. Aveva professato il 2 febbraio 1897.
Nella vita non ha avuto altro ideale che quello di lavorare per la salvezza delle anime. Per ben ventisette anni egli si è dedicato alle Missioni in Calabria, e possiamo ben dire non esservi paese in quella regione che non sia stato da lui evangelizzato.
Noi che, negli anni della prima giovinezza, abbiamo avuto la fortuna di essere al suo fianco, possiamo attestare con quale entusiasmo, con quale abnegazione e soprattutto con quale zelo egli si dedicasse all’apostolato missionario.

Quando per la età ormai matura non poté più dedicarsi alle Missioni, i Superiori gli assegnarono per residenza altre case che edificò col suo esempio, finché non fu assegnato a Pompei ove, soprattutto coll’attendere al Ministero delle Confessioni, ha potuto egualmente appagare l’innato e ardente desiderio di prodigarsi fino all’estremo per le anime.

Molte sono le virtù praticate da questo venerando Padre, ma crediamo esser due le virtù sue caratteristiche: l’amore sconfinato alla vocazione, e l’amore al sacrificio e al nascondimento. È vissuto per tanti anni tra noi, e quasi non ci siamo accorti del suo passaggio.
Ora aveva 77 anni, e da molto tempo accusava atroci sofferenze, per cui era stato anche ricoverato in ospedale con sintomi di ulcera duodenale.
Ultimamente era stato così grave che il P. Provinciale ed altri Padri accorrevano al suo capezzale e, per una notte intera, vegliarono al suo fianco, finché, amorosamente assistito dai Confratelli e dal Rettore di Pompei e allietato dal sorriso della Vergine del Rosario, che per tanti anni ha servito nel suo Santuario, egli ha chiuso per sempre i suoi occhi alla terra per riaprirli nel cielo

P. Francesco Minervino
Procuratore Provinciale

______________
Profilo tratto da Nella luce di Dio, Redentoristi di ieri.
del P. Francesco Minervino,
Pompei 1985

P. Giovanni Di Nonno seguì l'esempio dello zio redentorista mons. Raffaele Di Nonno ed entrò nell'Istituto, non avendo altro ideale che quello di lavorare per la salvezza delle anime: per ben ventisette anni egli si è dedicato alle Missioni in Calabria.

________________

P. Giovanni Di Nonno in varie immagini della sua vita. Fu un Padre venerando e virtuoso; le sue virtù caratteristiche furono l’amore sconfinato alla vocazione e l’amore al sacrifizio e al nascondimento.

________________

Vai alla pagina delle Biografie di Redentoristi