Leggi Offline:

26 dicembre
Non sono tanto le opere buone, che noi esercitiamo, che ci rendono perfetti e Santi, quanto è il patire con rassegnazione e virtù tutto ciò che sopra di noi ordina e dispone il Signore.

Nell’operare vi può avere gran parte il proprio genio; ma nel patire non già. Questa è un’offerta tutta pura al cospetto di Dio. (Beato Gennaro Sarnelli in L’Anima desolata: parte I consid. VI n. 1).

  •  Nell’infermità che afflissero il Venerabile Domenico Blasucci si palesò meglio il totale distacco di sé. In esse, sebbene patisse indicibilmente non apriva mai bocca nascondendo finchè gli era possibile la sua sofferenza. Sapeva mantenersi di un medesimo volto allegro, sia nell’eccesso dei più vivi dolori, sia nel sottoporsi a medicature penose attraverso le cure fastidiose di quel tempo, come bottoni di fuoco, vescicanti e simili. Bastava che l’infermiere gli facesse un cenno e tutto finiva.

Da “Spigolature“, a cura di P. Pompeo Franciosa, 1987.

Visita il sito del Venerabile Domenico Blasucci

Ogni Redentorista è invitato a configurarsi strettamente al Redentore: e il Venerabile Domenico Blasucci lo mise in pratica in maniera singolare (M. Schmalzl - Il Redentore: particolare da "Epistolae et Evangelia" 1884 - Raccolta Marrazzo).

Dal Calendario storico C.Ss.R.

  • 26 dicembre 1751 = Nasce a Tasswitz, nella repubblica Ceca, Clemente Maria Hofbauer. Nello stesso giorno venne battezzato col nome di Giovanni.

Tasswitz (oggi nella Repubblica Ceca) - Fonte battesimale della chiesa dove San Clemente ha ricevuto il battesimo.

 

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Dicembre 26, 2011 at 1:00 am da Salvatore
Categoria: Memoriale calendario, temi
Tags: , ,