Leggi Offline:

21 novembre
EFFEMERIDI C.Ss.R – 1855. Erezione della Provincia olandese.

1855. Erezione della Provincia olandese.

Gli inizi della Provincia olandese coincidono con la missione predicata nel 1836 a Wittem dai nostri Padri belgi.
In questo tempo, la casa di Saint-Trond era diventata troppo angusta e i superiori pensarono di acquistare una proprietà, appartenente al Baronessa Van Pallaudt, per stabilirvi lo Studendato, a Wittem.
Il P. Cvitkoviez fu il primo Rettore inviato dal Padre Passerat. Wittem era l’unica casa esistente in Olanda fino al 1854, epoca della fondazione di Amsterdam.
In questi quattordici anni dal 1836 al 1850, i missionari predicarono numerose missioni nelle città e nelle campagne, ritiri ai sacerdoti, alle religiose. I risultati di queste prime missioni erano prodigiosi e ricordavano le parole molto note delle nostre Costituzioni.

I lavori apostolici dati dal celebre apostolo P. Bernard Hafkenscheid fecero tale impressione che dopo vent’anni non erano ancora dimenticati.
– L’erezione della Provincia avvenne il 21 novembre 1855.

La Provincia Olandese, storicamente gloriosa per gesta missionarie e feconda di nuove fondazioni, oggi è una parte della Provincia di San Clemente, che abbraccia le aree segnate sulla cartina (fonte: CSSR)..

________________

Il grande missionario redentorista P. Bernard Hafkenscheid che ha collaborato alla diffusione della Congregazione anche nell’America del Nord (foto in AGHR)..

_____________ 

1886. Decreto di Leone XIII: tuto procedi posse alla Beatificazione del Venerabile Clemente Maria.

_____________ 

1902. Fondazione della casa di Glimes.

Questa fondazione avvenne in seguito al voto della ipocrita legge detta “legge delle associazioni”.
Poiché la nostra richiesta di autorizzazione era stata rigettata in blocco il 18 marzo 1903, i superiori si impegnarono subito a trovare un rifugio per i novizi.
Appena terminate le preghiere del mese di Maria ad Antony, dove si trovava allora il Noviziato, una generosa benefattrice di Bruxelles offrì al P. Castelain, Provinciale della Provincia francese, con l’intervento del P. Masselis, Rettore di Bruxelles, una casa localizzata nel Brabant Wallon, come rifugio in questo tempo di persecuzione.
Fu chiesta l’autorizzazione al Cardinale di Malines ed i preparativi di partenza avvennero nel novembre 1902. Questa casa si chiamava «Les États», a causa della presenza di un impiegato del governo incaricato di percepire le imposte.
Il P. Lansoy ed il Fratello Pascal si recarono a Glimes per pianificare la casa, e i novizi arrivarono il 21 novembre, giorno della Presentazione della Madonna, alle undici del mattino, sotto la guida del P. Herbaux, loro Padre Maestro.
Poiché la vettura che portava i loro bagagli fece ritardo, essi restarono privi del necessario; ma grazie alla carità dei sacerdoti vicini e delle persone del vicinato si insediarono poco a poco, ma non senza disagio.

La Casa di Glimes nel Brabante Belga sorta come sede del Noviziato francese. Sarà chiusa nel 1932.  (Foto dal Memoriale Alfonsiano).

_____________ 

IN MEMORIAM 

P. Hubert Barbieux. Cambrai, 1880.
Il P. Barbieux è nato a Maing, Nord, il 29 marzo 1835, e lasciò l’incarico di Vicario a Wavrin, per dedicarsi a Dio nella vita religiosa.
Già si era distinto per lo zelo ardente; fu anche zelante ed infaticabile durante la vita da missionario. Il carattere dominante della vita religiosa ed apostolica, fu l’ardore nella predicazione e l’amore del confessionale. Il seguente episodio ce ne da la prova.
Durante la veglia di un’adorazione, si mise al confessionale all’una e mezza del pomeriggio. La sera inoltrata lo trovò ancora al confessionale, senza aver preso niente da mezzogiorno, continuò le confessioni fino alla Messa solenne del mattino. In quel momento si venne a pregarlo di cantare la Messa solenne, perché il celebrante era venuto a mancare.
Le ore di notte che passava al confessionale furono innumerevoli. Il P. Desurmont lo chiamava “il mio piccolo cavallo”. – Il P. Gavillet, suo superiore Provinciale, diceva di lui: «Il piccolo e buon Padre Barbieux non era un grande oratore e tuttavia ha fatto più bene di noi tutti».
Pur raggiunto dalla malattia che doveva portarlo al cielo, il Padre Barbieux si recò allegramente alla comunità del Buon Pastore di Cambrai dove doveva predicare il ritiro. Morì quasi improvvisamente durante questo ritiro.
«Et nos debemus pro fratribus animam ponere».1 Gv. 3-16.
Professione: 19 marzo 1863.
Ordinazione sacerdotale: 18 dicembre 1858.

_____________ 

P. Joseph Houel. Riobamba, 1904.
Nato a Docelles (Vosges) il 1° maggio 1857, il P. Houel entrò nella Congregazione dopo aver trascorso due anni nel seminario maggiore di Saint-Dié.
Alla sua partenza, subì terribili assalti contro la vocazione, vedendo il grande dolore della mamma rimasta vedova e sentendo i singhiozzi e le suppliche delle due sorelle.
Appena fu ordinato sacerdote, il P. Houel diede prova di belle speranze per il ministero apostolico. Volendo rispondere alle grazie straordinarie che riceveva del Cielo, offrì al Sacro Cuore di Gesù un grande sacrificio: chiese di essere mandato in America per dedicarsi alle missioni del Pacifico.
Ottenendo questo favore, gli sembrava aver ricevuto il passaporto per il cielo. Assegnato alla residenza di Riobamba ne diventò il Rettore per tre anni, mentre l’Ecuador era in piena rivoluzione. Nominato poi ministro economo in questa stessa casa, esercitò l’incarico con un’abnegazione senza pari, con un’eroica dedizione.
Aveva un disprezzo totale di sé. Duro con se stesso, non conosceva riposo, si affannava senza calcoli per il bene della comunità, lavorando spesso come un Fratello, insieme ad alcuni indios svolgeva i compiti più ripugnanti durante il sonno della comunità. Gli indiani lo chiamavano «Père Maman» a causa della grande bontà.
Il P. Houel aveva appena fatto il ritiro annuale con un fervore straordinario, quando provò un malessere generale. Era il tifo che si manifestava. Avvertito della situazione, disse con trasporto di gioia ai confratelli: «Chiedete a Dio che muoia adesso e voi sarete il mio migliore amico».
Non pensò allora che a pregare il Cuore Eucaristico di Gesù al quale aveva una devozione particolare e Maria la Madre dei dolori.
Morì il giorno della Presentazione della Santa Vergine.  – «Qui vult venire post me abneget semetipsum».
Professione: 15 ottobre 1880.
Ordinazione sacerdotale: 19 marzo 1884.

La Comunità di Riobamba in Ecuador nel 1904: tra di essi vi è il P. Houel che morirà il 21 novembre (foto in AGHR).

_______________________________

Pensiero e testimonianza sulla virtù del mese nelle SPIGOLATURE
PREGHIERA = 21 novembre
APRI

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Novembre 21, 2018 at 12:03 am da Salvatore
Categoria: In memoriam, Istituto redentorista, Memoriale calendario
Tags: , ,