Leggi Offline:

L’annuncio della Parola oggi

            • 1. Vangelo e riflessione della 15ma domenica TO_C: “Chi è il mio prossimo?”.
            • 2. Video-riflessione  di Giuseppe De Nardi  – da YouTube.
              3. Video – La Madonna del Carmelo e lo Scapolare con P. Lucio Zappatore
              – da YouTube.
            • 4a. Video – Il Vangelo del buon samaritano di Dodici Porte – da YouTube.
            • 4b. Video – Don Tonino Bello – La parabola del buon samaritano. – da YouTube.
            • 5. Video – La Madonna del Carmine e le sue Cinte – da YouTube.
            • 6. Video C.Ss.R. – Il Grande Spettacolo dell’Acqua” sulla vita di San Gerardo Maiella – da YouTube.
            • 7. S. Alfonso = Cristo, Buon Samaritano ha pagato per noi. 

_________

“La parola di Dio dimora in voi che avete vinto il maligno” (1Gv, 2,14).

1. Vangelo e riflessione della 15ma domenica TO_C – (Lc 10,25-37).
“Chi è il mio prossimo?”.
In quel tempo, un dottore della Legge si alzò per mettere alla prova Gesù e chiese: «Maestro, che cosa devo fare per ereditare la vita eterna?». Gesù gli disse: «Che cosa sta scritto nella Legge? Come leggi?». Costui rispose: «Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente, e il tuo prossimo come te stesso». Gli disse: «Hai risposto bene; fa’ questo e vivrai».
Ma quello, volendo giustificarsi, disse a Gesù: «E chi è mio prossimo?». Gesù riprese: «Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gèrico e cadde nelle mani dei briganti, che gli portarono via tutto, lo percossero a sangue e se ne andarono, lasciandolo mezzo morto.
Per caso, un sacerdote scendeva per quella medesima strada e, quando lo vide, passò oltre. Anche un levìta, giunto in quel luogo, vide e passò oltre.
Invece un Samaritano, che era in viaggio, passandogli accanto, vide e ne ebbe compassione. Gli si fece vicino, gli fasciò le ferite, versandovi olio e vino; poi lo caricò sulla sua cavalcatura, lo portò in un albergo e si prese cura di lui.
Il giorno seguente, tirò fuori due denari e li diede all’albergatore, dicendo: “Abbi cura di lui; ciò che spenderai in più, te lo pagherò al mio ritorno”. Chi di questi tre ti sembra sia stato prossimo di colui che è caduto nelle mani dei briganti?». Quello rispose: «Chi ha avuto compassione di lui». Gesù gli disse: «Va’ e anche tu fa’ così».

_________________

2. Video-riflessione di Giuseppe De Nardi su Lc 10,25-37 di Telepace Holy Land TV (dur. 6,50) – da YouTube.

3. Video – La Madonna del Carmelo e lo Scapolare con P. Lucio Zappatore di Tv2000it (dur. 26,27) – da YouTube.

_________________

4a. Video – Il Vangelo del buon samaritano di Dodici Porte (dur. 3,48) – da YouTube.

_________________

4b. Video -Don Tonino Bello – La parabola del buon samaritano (dur. 6,19) – da YouTube.

_________________

5. Video – La Madonna del Carmine e le sue Cinte di Gianni Volonterio (dur. 14,17) – da YouTube.

_________________

6. Video C.Ss.R. – Monteverde (AV) – “Il Grande Spettacolo dell’Acqua” sulla vita di San Gerardo Maiella di Pupia Campania (dur. 3,59) – da YouTube.

_________________

7. Un insegnamento di S. Alfonso.
Cristo, Buon Samaritano ha pagato per noi.

♦ Dovremmo continuamente con lacrime di tenerezza ringraziare l’Eterno Padre di aver dato il suo Figlio innocente alla morte per liberare noi dalla morte eterna; e Gesù medesimo disse: ” Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito ( (Gv. 3,16). Onde esclama la santa Chiesa nel sabato santo (Exultet): O immensità del tuo amore per noi! O inestimabile segno di bontà: per riscattare lo schiavo, hai sacrificato il tuo Figlio!”
O misericordia infinita! O amore infinito del nostro Dio! O santa fede! Chi ciò crede e confessa, come può vivere senza ardere di santo amore verso questo Dio così amante e così amabile?
Ringraziamo il Padre e ringraziamo ugualmente il Figlio che volle assumere la nostra carne ed insieme i nostri peccati per renderne egli, con la sua Passione e morte, a Dio la degna soddisfazione.
♦ Pertanto dice l’Apostolo che Gesù Cristo si è fatto nostro fideiussore, cioè si è obbligato a pagare i nostri debiti: Per questo, Gesù è diventato garante di un’alleanza migliore”. (Ebr. VII, 22). Egli, come mediatore fra Dio e gli uomini, ha stabilito il patto con Dio, col quale si è obbligato a soddisfare per noi la divina giustizia; ed all’incontro ha promesso a noi, per parte di Dio, la vita eterna.
E per meglio assicurarci del perdono, dice S. Paolo che Gesù Cristo cancellò col suo sangue il decreto della nostra condanna, dov’era scritta la sentenza contro di noi della morte eterna, e l’affisse alla croce, sulla quale morendo egli aveva soddisfatta per noi la divina giustizia: “Annullando il documento scritto del nostro debito, le cui condizioni ci erano sfavorevoli. Egli lo ha tolto di mezzo inchiodandolo alla croce” (Col 2, 14).
(S. Alfonso, Riflessioni sulla Passione di Gesù Cristo, Capo I, nn.14-15).
Leggi tutta la meditazione
Leggi tutta la meditazione 

_________________

Chi è il mio prossimo? Noi oggi vogliamo pensare a tutti gli immigrati e i rifugiati che arrivano da noi in cerca di un futuro per loro e le loro famiglie. Vogliamo pensare alle tante vittime della violenza razzista e dell’odio religioso. Vogliamo pensare a quanti dovranno vivere più poveri di affetto, perché hanno avuto ucciso un loro caro. Vogliamo pensare ai tanti anziani e ammalati abbandonati negli ospizi dai loro eredi, che nelle case ereditate ora vivono una nuova famiglia con cani e gatti. – Chi è il mio prossimo? Signore, donaci occhi per vedere veramente la sofferenza degli altri.

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Luglio 14, 2019 at 12:06 am da Salvatore
Categoria: Liturgia e devozioni, Proprium liturgico
Tags: ,