Leggi Offline:

L’annuncio della Parola oggi

    • 1. Vangelo e riflessione della 2a domenica del Tempo Ordin_A2020: ““Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo”.
    • 2. Video-riflessione di G. De Nardi su Gv 1,29-34 – da YouTube.
      3. Video – Ecco l’Agnello di Dio – Vangeloclip 60
      – da YouTube.
    • 4a. Video – Canto – Agnello di Dio (Francesco Buttazzo) – da YouTube.
    • 4b. Video Papa Francesco – Ecco l’Agnello di Dio (Angelus del 19 gennaio 2014) – da YouTube.
    • 5. Canto del Gloria (Giombini)  – da YouTube.
    • 6. Video C.Ss.R. – Sant’Alfonso: le sue canzoni e la sua vita – da YouTube.
    • 7. Dalle opere di S. Alfonso – L’agnello di Dio sacrificato per il perdono.

_________

“La parola di Dio dimora in voi che avete vinto il maligno” (1Gv, 2,14).

1. Vangelo e riflessione della 2a domenica del Tempo Ordin_A2020. (Gv 1,29-34).
“Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo”.
In quel tempo, Giovanni, vedendo Gesù venire verso di lui, disse: «Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! Egli è colui del quale ho detto: “Dopo di me viene un uomo che è avanti a me, perché era prima di me”. Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare nell’acqua, perché egli fosse manifestato a Israele».
Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere come una colomba dal cielo e rimanere su di lui. Io non lo conoscevo, ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell’acqua mi disse: “Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo”. E io ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio».

_________________

2. Video-riflessione di Giuseppe De Nardi su Gv 1,29-34 di Telepace Holy Land TV (dur. 6,34) – da YouTube.

_________________

3. Video – Ecco l’Agnello di Dio – Vangeloclip 60, Modena, per la II Domenica T.O (dur. 4,55) – da YouTube.

_________________

4a. Video – Canto – Agnello di Dio (Francesco Buttazzo) di Marbar89 (dur. 1,39) – da YouTube.

_________________

4b. Video – Papa Francesco – Ecco l’Agnello di Dio (Angelus del 19 gennaio 2014) di CATECHISTA 2.0 (dur. 12,35) – da YouTube.

_________________

5. Video – Canto del Gloria (Giombini) di Guido Maffei (dur. 2,42) – da YouTube.

_________________

6. Video C.Ss.R.- Sant’Alfonso: le sue canzoni e la sua vita di Gianni Aversano da TV2000 (dur. 13,44) – da YouTube.

_________________

7. Dalle opere di S. Alfonso – L’agnello di Dio sacrificato per il perdono.
♦ “Ecco l’Agnello di Dio”: così fu chiamato dal Battista il nostro Salvatore; agnello di Dio, che offrì il suo sangue e la vita in sacrificio per ottenere a noi il perdono e l’eterna salute.
Eccolo colà nel pretorio di Pilato, che come agnello innocente si lascia tosare non già la lana, ma le sue carni sacrosante dai flagelli e dalle spine. Non apre la bocca, né si lamenta, perché egli stesso ha voluto offrirsi a pagare con le sue pene le pene da noi meritate.
♦ S. Francesco d’Assisi, quando vedeva un agnello, ch’era condotto al macello, non poteva trattenere le lacrime, dicendo: “Come portano quest’agnello alla morte, così un giorno fu condotto il mio innocente Signore a morire per me”.
♦  Benedicano gli Angeli e tutte le creature, o mio Redentore, la tua misericordia e il tuo amore, che hai dimostrato agli uomini. Noi abbiamo commesso i delitti, e tu li paghi!
Dimmi Gesù mio, dove ti porta questa gente caricato di cotesta croce, dopo averti tanto tormentato? Tu mi rispondi: “Mi portano alla morte, ed io vado contento, perché vado a morire per salvarti e per farti intendere l’amore, che ti porto”.
Mio Signore, la tua morte è la speranza mia. Mi pento di averti offeso, mi pento e ti amo.
O Maria, Madre del mio Salvatore, con le tue preghiere rendimi tutto suo.
(S. Alfonso, Via della salute, Parte prima – Meditazioni per ogni tempo dell’anno, L’agnello di Dio volle esser sacrificato per ottenere a noi il perdono).

Leggi tutta la meditazione originale.

_________________

Ecco l’Agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo”. Risuona in questa domenica il mirabile annuncio. Cristo è l’Agnello innocente, l’Agnello mite, l’Agnello vittorioso sulla stessa morte. Noi siamo chiamati a seguirlo.“Dimmi Gesù mio, Agnello di Dio, dove vai carico di cotesta croce dopo aver aver tanto sofferto?” – Tu mi rispondi: “Vado alla morte, ed io vado contento, perché vado a morire per salvarti e per farti intendere l’amore che ti porto”. – “Mio Signore, la tua morte è la speranza mia”.

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Gennaio 19, 2020 at 12:06 am da Salvatore
Categoria: Liturgia e devozioni, Proprium liturgico
Tags: ,