Leggi Offline:

L’annuncio della Parola oggi

            • 1. Vangelo e riflessione della 33.ma domenica TO_C: “Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita”.
            • 2. Video-riflessione di G. De Nardi su (Lc 21,5-19  – da YouTube.
              3. Video – I Novissimi – Morte, Giudizio (Purgatorio) Inferno, Paradiso
              – da YouTube.
            • 4a. Video – Messaggio del Papa ai piccoli pellegrini di Lourdes – da YouTube.
            • 4b. Video – Liliana Segre e il marito cattolico  – da YouTube.
            • 5. Video – A Venezia l’acqua invade la Basilica e la cripta – da YouTube.
            • 6. Video C.Ss.R. -Festa di S. Alfonso Maria de Liguori-Pagani (SA)1 agosto 2019 – da YouTube.
            • 7. Un insegnamento di S. Alfonso = Nulla è più prezioso del tempo.

_________

“La parola di Dio dimora in voi che avete vinto il maligno” (1Gv, 2,14).

1. Vangelo e riflessione della 33.ma domenica TO_C – (Lc 21,5-19).
“Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita”.
In quel tempo, mentre alcuni parlavano del tempio, che era ornato di belle pietre e di doni votivi, Gesù disse: «Verranno giorni nei quali, di quello che vedete, non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta».
Gli domandarono: «Maestro, quando dunque accadranno queste cose e quale sarà il segno, quando esse staranno per accadere?».
Rispose: «Badate di non lasciarvi ingannare. Molti infatti verranno nel mio nome dicendo: “Sono io”, e: “Il tempo è vicino”. Non andate dietro a loro! Quando sentirete di guerre e di rivoluzioni, non vi terrorizzate, perché prima devono avvenire queste cose, ma non è subito la fine».
Poi diceva loro: «Si solleverà nazione contro nazione e regno contro regno, e vi saranno in diversi luoghi terremoti, carestie e pestilenze; vi saranno anche fatti terrificanti e segni grandiosi dal cielo.
Ma prima di tutto questo metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno, consegnandovi alle sinagoghe e alle prigioni, trascinandovi davanti a re e governatori, a causa del mio nome. Avrete allora occasione di dare testimonianza. Mettetevi dunque in mente di non preparare prima la vostra difesa; io vi darò parola e sapienza, cosicché tutti i vostri avversari non potranno resistere né controbattere.
Sarete traditi perfino dai genitori, dai fratelli, dai parenti e dagli amici, e uccideranno alcuni di voi; sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto.
Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita».

_________________

2. Video-riflessione di Giuseppe De Nardi su Lc 21,5-19  di Telepace Holy Land TV (dur. 5,36) – da YouTube.

3. Video – I Novissimi – Morte, Giudizio (Purgatorio) Inferno, Paradiso – di 3 Piccoli Passi con Gesù (dur. 14,01) – da YouTube.

_________________

4a. Video-Messaggio del Papa ai piccoli pellegrini di Lourdes per la III Giornata Mondiale dei Poveri di Vatican News – Italiano (dur. 4,31) – da YouTube.

_________________

4b. Video – Liliana Segre racconta la sua storia d’amore con il marito cattolico di TG2000 (dur. 4,21) – da YouTube.

_________________

5. Video – A Venezia l’acqua invade la Basilica e la cripta di Huffpost Italia (dur. 3,05) – da YouTube.

_________________

6. Video C.Ss.R. – Festa di S. Alfonso Maria de Liguori-Pagani (SA)1 agosto 2019 di Umil Biber TRBC (dur. 16,12) – da YouTube.

_________________

7. Un insegnamento di S. Alfonso.
Nulla è più prezioso del tempo.

♦ Non c’è cosa più preziosa del tempo, ma il tempo è anche la cosa meno stimata e più disprezzata dagli uomini del mondo. Di ciò si lamenta san Bernardo: “Nulla è più prezioso del tempo, ma nulla è ritenuto di minor valore”. E continua: “Passano i giorni della salvezza e nessuno pensa che il giorno passa e non torna più”.
♦ Un giocatore sta giorno e notte a perdere tempo nel gioco. Se gli chiedi che cosa faccia, ti risponde: “Passo il tempo”. Un altro fannullone passa ore intere sulla strada a guardare i passanti, a far discorsi osceni o a parlare di cose inutili. Se gli domandi che cosa stia facendo, ti risponde: “Faccio passare il tempo”. Poveri ciechi: perdono tanti giorni, giorni che non torne¬ranno più!
O tempo disprezzato, in punto di morte tu sarai la cosa più desiderata dagli uomini di mondo! Allora desidereranno un altro anno, un mese, un giorno, ma non l’avranno e si sentiranno dire: Non vi sarà più tempo! (Ap 10,6).
Quanto pagherebbe, ciascuno di loro, per un’altra settimana o un altro giorno di tempo, per far quadrare i conti con la coscienza! Darebbe tutti i propri beni, dice San Lorenzo Giustiniani, per ottenere anche solo un’ora di tempo; “sarebbe disposto a sacrificare le ricchezze, gli onori, i piaceri in cambio di una sola, misera ora”.
Ma quest’ora non gli sarà data. “Presto, gli dirà il sacerdote che l’assiste, parti da questa terra, non c’è più tempo”: “Parti, anima cristiana, da questo mondo”.

(S. Alfonso, (S. Alfonso, Apparecchio alla morte, XI, 2).
Un link all’originale

_________________

Ciò che conta nel tramonto del mondo e della sua storia è la perseveranza nella fede: “Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita”. Lo dice Gesù. – Perseverare nella fede. Scegliere sempre la misericordia e la benevolenza. Ricevere da Gesù la parola e la sapienza dell’amore. E pregare per essere liberati dalla superbia e dall’ingiustizia. Intanto guardiamoci dall’agitazione o dall’oziosità. Continuare a pregare per saper amare, per camminare nell’amore. L’occasione concreta viene data dalla 3a Giornata mondiale del povero: “La speranza dei poveri non sarà mai delusa”. – In un tempo in cui sembrano prevalere atteggiamenti di chiusura nei confronti di chi è in difficoltà, la Giornata Mondiale dei Poveri lancia un forte messaggio di speranza, dimostrando come sia possibile, grazie al contributo di tanti, superare l’indifferenza e costruire un mondo in cui nessuno è escluso.

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT

Novembre 17, 2019 at 12:06 am da Salvatore
Categoria: Liturgia e devozioni, Proprium liturgico
Tags: ,