Leggi Offline:

22 luglio
EFFEMERIDI C.Ss.R = 1796. Il Venerabile Padre Passerat prende l’abito redentorista.

1796. Il Venerabile Padre Passerat prende l’abito redentorista.

Il P. Passerat, all’età di ventiquattro anni, ricevette l‘abito religioso dalle mani di san Clemente Maria, nella chiesa di S. Bennone, a Varsavia.
Il giovane novizio trascorse il noviziato come lo realizzano i santi. Iniziò la vita religiosa, con grande assiduità alle preghiere vocali. Più tardi le delizie interiori e sublimi della contemplazione trasportarono, senza dubbio,  la sua anima in una comunione più perfetta con Dio, ma mantenne per tutta la vita l’abitudine di pregare molto con l’orazione orale, a imitazione di S. Alfonso, che diceva che i religiosi devono essere santi loquaci, le cui labbra sono incessantemente in movimento per pregare.
Lasciò il noviziato con la passione per la preghiera. Inoltre, nella sua spiritualità non ha mai concepito quel genere di virtù sdolcinata che gradirebbe sentire sempre vivo gusto, e non fare un minimo sforzo.
Quante volte durante la vita ha ripetuto questa massima: «Atti! atti! Gli Atti sono qualcosa di incantevole;  Dio opera meraviglie quando ci vede in azione».
Amava anche ripetere questa altra massima: «La virtù deve essere conquistata con la punta della spada. E’ meglio compiere l’esercizio che i santi esercizi».
Questi erano i principi che orientarono la vita del Venerabile P. Passerat sin dagli inizi della vita religiosa.
Altri tre candidati francesi vennero a Varsavia con il Padre Passerat e presero l’abito religioso anche in questo giorno: i Fratelli Mercier e Lenoir della Piccardia, e Vannelet di Reims.
P. Desurmont. Vita del Padre Passerat, 97.

Una immagine espressiva del Venerabile P. Passerat, chiamato “il grande orante” per il suo grande spirito di preghiera.

_________________

* Festa di Santa Maria Maddalena e la ricreazione di Regola. 

In un libricino, che si trova a Pagani, è detto che nel designare i patroni della Congregazione e i giorni straordinari di ricreazione, S. Alfonso e ciascuno dei consultori designavano un santo di loro devozione. S. Maria Maddalena era la Santa privilegiata dal R. P. Sportelli. (P. Buhrel, Roma).
Inoltre nei primi vespri della festa di S. Maria Maddalena S. Alfonso e i suoi compagni, morti tutti in odore di santità, hanno emesso il voto di perseveranza nell’Istituto;  con esso hanno assicurato l’esistenza della Congregazione.

Antica immagine di S. Maria Maddalena dipinta su tavola – Deliceto, Casa della Consolazione.

_________________

1870. Inizio della Vice Provincia del Pacifico Nord e la Fondazione di Cuenca (Ecuador). 

L’occasione è stata, nel 1870, il Concilio Vaticano. Monsignor Ignazio Ordonez, vescovo di Riobamba, e il vescovo Toral Remi, vescovo di Cuenca, conoscendo dai vescovi della Francia lo zelo dei Redentoristi e desiderando rifornire i conventi  delle loro diocesi divenuti deserti dal decreto di secolarizzazione emanato contro i religiosi  ribelli alla riforma, chiesero al Rev. P. Mauron una casa redentorista nelle loro diocesi. Questi accettò con piacere, ma per la sola fondazione di Riobamba, era in grado di disporre di alcuni soggetti espulsi dalla Spagna dalla Rivoluzione del 1868.
I religiosi designati partirono, ma sotto la guida del vescovo Remi Toral, Vescovo di Cuenca. Era un trucco del vescovo Ordonez che, volendo procurare a Cuenca, sua città natale, lo stesso beneficio, si fece forte per ottenere una nuova squadra da Roma per la sua diocesi. Questo stratagemma, non mancò di sconvolgere il Rev.mo Padre e causò molte risate a Pio IX:  però, gli riuscì.
Il P. Desurmont, si rivolse al reverendo Padre Mauron, fu in grado di trovare i pochi soggetti necessari e mise a capo della spedizione il P. Didier, all’età di trentatré anni.
Dopo aver trascorso un intero mese nel palazzo episcopale, i  Padri Grisar, Lopez e Mina presero possesso del convento e la chiesa di Sant’Agostino. Non mancarono ostacoli, ma i Padri diedero prova di generosità e abnegazione.
A poco a poco le difficoltà si appianarono e si poté giungere a praticare la Regola.
Il P. Didier, Visitatore, disse alla comunità nella sua prima visita: «Osservate la Santa Regola, e Dio sarà con voi».
Questa è sempre la condizione della benedizione divina. –  La fondazione di Riobamba ebbe luogo il 4 agosto dello stesso anno.

Ecuador, Cuenca – La cattedrale costruita dal fratello redentorista Stiehler.

_________________ 

IN MEMORIAM 

P. Francis Régis Armand. Santiago del Cile, 1907. 

Il P.  Armand nacque l’11 Aprile 1865 da famiglia profondamente cristiana a Saint-Jean-Roure, diocesi di Viviers (Ardeche).
Ordinato sacerdote, fu assegnato alle missioni del Perù. Gettandosi a capofitto nelle missioni, imparò il quitchua e compose in quella lingua un dizionario tra i più completi, per i poveri indiani. Era anche un grande promotore  per l’aspirantato del Cile.
Il P. Armand morì dopo aver sopportato con coraggio le più grandi sofferenze. Era il giorno dopo la festa del Santissimo Redentore. – «Pro ​​eo quod ejus laboravit anima, e videbit saturabitur». Is 53,11.
Professione: 8 settembre del 1887.
Ordinazione sacerdotale: 4 ottobre 1892.

_______________________________

Pensiero e testimonianza sulla virtù del mese nelle SPIGOLATURE
OBBEDIENZA = 22 luglio
APRI

Condividi questo articolo:
  • email
  • RSS
  • Google Bookmarks
  • Facebook
  • Twitter
  • del.icio.us
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo
  • Technorati
  • Upnews
  • Wikio IT